15 aprile, 2006

Aumento dei casi di tumore al polmone negli Stati Uniti (articolo del Dottor James Howenstine)

Nel 2005 sono stati registrati 175.000 casi di cancro al polmone negli Stati Uniti, ma, tra i mesi di gennaio e di febbraio, sono stati già diagnosticati 172.000 casi. Che cosa può aver causato questo sconvolgente incremento?

Ovviamente il tabagismo non c’entra quasi nulla con un così spaventoso aumento, mentre le radiazioni correlate all’uso di armi all’uranio impoverito nei vari teatri di guerra, (Bosnia, Afghanistan, Iraq), sono quasi certamente all’origine di tale gravissima emergenza sanitaria. Del resto il rapporto britannico Aldermastone, datato 19 febbraio 2006, ha rilevato la presenza di polveri radioattive in Europa.

Il governo degli Stati Uniti non ha rilasciato alcuna informazione circa i livelli di radioattività registrati in Europa né diffonde notizie a proposito del genocidio ai danni delle popolazioni civili perpetrato con armi convenzionali e di altro tipo, con agenti patogeni distribuiti tramite le scie chimiche. Il tutto risponde ad una precisa azione di drastico controllo della popolazione mondiale: si tratta di un progetto deciso ed attuato dalla Commissione trilaterale, dal 33esimo grado della Massoneria, dal Club di Roma, dal gruppo Bilderberg (Prodi ne è un esponente), dagli “Illuminati”, dal Consiglio per le relazioni estere.

È dimostrato che respirare particelle di uranio cagiona tumori polmonari: è il caso dei minatori che spesso sono affetti da tale patologia, laddove il fumo, pur dannoso, non è così micidiale per l’apparato respiratorio. Medici bosniaci hanno dovuto constatare una diffusione allarmante di tumori maligni tra la popolazione né purtroppo sono disponibili terapie efficaci.

Un altro aspetto inquietante è che non esistono sistemi di protezione, quali maschere e tute, che possano difendere dalle radiazioni. Non è poi da escludere che alcune armi biologiche siano potenziate con sostanze radioattive. I pianificatori del Nuovo ordine mondiale sono noncuranti di tutto ciò, poiché evidentemente possiedono dei metodi per prevenire l’insorgenza di molte malattie: del resto David Rockfeller, Zignev Brezinsky, Henry Kissinger sembrano non essere mai stati colpiti da affezioni legate, ad esempio, alla terza età. Invece, recentemente, la moglie di Christopher Reeves, Dana, una non fumatrice che conduceva uno stile di vita salutare, è morta di cancro al polmone all’età di 44 anni.

A causa della circolazione atmosferica, invisibili ma letali sostanze radioattive si stanno spandendo almeno in metà del pianeta: ovviamente i media, controllati dalle élites degli “Illuminati”, censurano queste informazioni ed ignorano il problema. Intanto, complici le istituzioni ed i mezzi di informazione di massa, i casi di tumore maligno sono sempre più numerosi ed è logico prevedere che continueranno ad aumentare.

Fonti:

CNN, American morning program, 8 marzo 2006, Miles e Soledad O’Brien

3 commenti:

  1. ...Continueranno ad aumentare...ma a noi diranno sempre più insistentemente che la causa è il fumo!
    Come mai, poi "gli illuminati" si salvano da tutto, resta un mistero,come se loro abitassero...altrove dal pianeta!
    Nel 1960 pioveva già sulle nostre teste "la pulucedda",pulviscolo radioattivo degli esperimenti atomici nell'atmosfera,se già d'allora avessimo saputo!!!e ci fossimo ribellati!Ormai è tardi!
    A Ostuni sono in aumento tumori maligni al cervello specie fra i quarantenni,mio genero se n'è andato in 6 mesi l'anno scorso e mio marito che ha lavorato a Brindisi per 30 anni se n'è andato per mieloma multiplo(centrale di Cerano(che fece ricco Dalema sulla nostra pelle)
    ...e io avrei dovuto votare?...ma..
    CHE VADANO TUTTI A QUEL PAESE... e soprattutto quell'84% di emeriti imbecilli che si sono precipitati a votare....

    RispondiElimina
  2. Sottoscrivo in toto la Tua opinione. Gli italiani che sono andati a votare, non hanno capito un... ed hanno quel che meritano. Peccato che noi ci andiamo di mezzo. :-(

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

AddThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...