02 maggio, 2006

Due lati di una stessa medaglia

Un governo è passato ed un altro, opposto solo nell'apparenza, ma non nei fatti, sta per subentrare. Cosa cambierà? Niente, ovviamente. I partiti ed i governi che si succedono in seguito a libere (?) elezioni, sono solo una facciata di democrazia che nasconde una reale plutocrazia.

A dimostrazione di ciò, i voli delle aviocisterne riadattate per cospargere i cieli di sostanze chimiche, funghi, sangue raggrumato e quant'altro, si sono intensificati. Qualcuno ha fretta di concludere. Concludere? Concludere cosa? Se avessi le risposte, non sarei qui. Sarei uno degli sciagurati che fingono di lavorare per i propri elettori. Posso solo immaginare che non è e non sarà, nulla di buono. La gente deve prendere coscienza che chi ci governa, chiunque sia, non lavora nei nostri interessi, anzi...

Intanto, nella completa inettitudine (o complicità, che poi è la medesima cosa) dei media e delle istituzioni, che dovrebbero informare e tutelare i cittadini, il cielo diventa sempre più opaco, anche nelle giornate senza nuvole. Le sostanze di ricaduta formano una densa foschia di morte.

Ci resta una sola speranza. Ci resta la speranza che queste losche operazioni diano fastidio a qualcuno che, da chissà dove (o da quando), assiste e, putroppo per noi, per ora almeno, non interviene. Almeno... così sembra.

**Straker**

7 commenti:

  1. ....amari!!!!
    ...Ma gli autori e i loro complici,non vivono sotto lo stesso cielo?
    che hanno fatto il vaccino?
    ...in attesa del 7 maggio...
    vogliamoci tanto bene!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. L'attività si fa frenetica, da entrambe le parti. Gli uni per avvelenare, gli altri per rendere vano lo sporco lavoro svolto dai primi. Aspettatevi novità... perlomeno dal punto di vista fotografico.

    RispondiElimina
  3. Le scie chimiche sono lasciate dagli aerei russi, per abbassare la temperatura delle nostre regioni e obbligarci ad acquistare sempre più gas e petrolio russo e arabo.
    Non avete notato che l'estate non arriva mai?
    Le scie chimiche continueranno fino a quando non avremo concesso a Putin la libertà di sviluppare la sua strategia di vendita di gas e petrolio senza ostacoli in Europa e non avremo mollato l'osso iracheno.
    Altrimenti che ci staremmo a fare in Iraq?

    RispondiElimina
  4. Non sapevo che i KC-135 fossero in dotazione alle forze russe...

    **Straker**

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

AddThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...