21 aprile, 2015

La grande mietitura



Diogene Laerzio riporta, ascrivendolo a Senofane, un aneddoto riguardante Pitagora: “Si dice che un giorno, passando vicino a qualcuno che maltrattava un cane, Pitagora, colmo di compassione, pronunciò queste parole: 'Smettila di colpirlo! Sento la sua anima: è quella di un amico che ho riconosciuto dal timbro della voce'”.

L’episodio relativo al celebre filosofo, matematico e taumaturgo, la cui figura è circonfusa da un alone leggendario, evocando la dottrina orfico-pitagorica della trasmigrazione dell’anima, ci spinge a chiederci se veramente negli animali alberghi un’essenza immortale.

Fiorella Rustici nel suo più recente saggio, Morte e dintorni, afferma che un “frammento” dell’anima di un parente estinto può trasferirsi in un animale, di solito un cane, un gatto o in un altro amico d’affezione, in cui i vivi prima o dopo si imbattono. Sono forme di compensazione, autoinganni o avevano visto giusto quei pensatori antichi che professavano la dottrina della metempsicosi?

Non lo sappiamo: fatto sta che, in questi tempi ferrigni, nera era in cui l’umanità è sempre più abbrutita e meccanizzata, come supremo paradosso, ci pare di cogliere un barlume di sentimento proprio negli occhi degli animali. A volte persino ci sembra che essi abbiano uno sguardo velato di malinconia.

Anche in questo caso dobbiamo domandarci se siano proiezioni di affetti umani, in una sorta di transfert consolatorio, oppure se veramente un soffio spirituale possa diluirsi negli esseri viventi e persino essere condensato nelle pietre, nei granelli di sabbia.

Qualcuno ha scritto: “Tutti gli alberi hanno un’anima; non tutti gli uomini”. Sarà meglio che il genere umano provi a riscoprire la sua essenza più profonda, prima della grande mietitura.

Vietata la riproduzione - Tutti i diritti riservati

APOCALISSI ALIENE: il libro

La squola della Gelmini - di Antonio Marcianò - Gemme scolastiche da collezionare

8 commenti:

  1. Reincarnarsi in corpi d'animali appare come una punizione in alcune culture. Eppure, se consideriamo le 'costellazioni familiari' e le ipnosi terapeutiche di Grifasi o Malanga, dobbiamo prendere atto del fatto che l'essere umano sia un sistema aperto e che la sua identità (oppure coscienza, anima ...) non si possa identificare in un solo contenitore ma che, in un certo senso, aleggi in un contesto più ampio ed indefinibile. Forse è quel regno eterico degli occultisti, oppure una dimensione sovrasensibile. Le avventure oniriche ad esempio si rivestono di una realismo d'impatto e le 'evocazioni' ipnotiche si dimostrano incidenti su ciò che noi definiamo reale. Siamo qui ed ora ed un po' ovunque e sempre? Gli animali infine (soprattutto quelli domestici) sono esseri potentemente simbiotici e rivestono o riverberano parte della nostra identità diffusa. Anche l'identità potrebbe essere cosituita da una sistema aperto: uno, nessuno e centomila, tra cui (e perché no?) un gatto ed un cane. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ipotesi e considerazioni che condivido, Ghigo. L'anima potrebbe essere simile ad una nuvola che cambia sempre forma, ad una nebbia fluttuante, ad una linfa che permea diverse piante.

      E' scritto anche che "lo Spirito va dove vuole".

      Ciao

      Elimina
    2. Si, e forse è quella nuvola che il 'cloud' dell'informatica vuole emulare in senso siliceo/digitale? Ciao

      Elimina
  2. ...e mietitura sarà, cosi è scritto!

    RispondiElimina
  3. Mi sta piacendo sempre di più l'idea dell'"anima" al di fuori di noi, tutto intorno a noi, ovunque, che permea, come giustamente hai scritto Zret, ma a condizione di lasciarsi penetrare da essa, di essere nelle giuste condizioni. Non credo che piante e animali facciano resistenza. Ma gli umani..? Forse nell'affanno di possederla la cercano nei posti sbagliati ..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anima è dal greco "anemos", vento. Essa soffia in ogni dove, insofferente di costrizioni e limiti, ma pure forse incapace di trovare un luogo ad essa adatto, un ubi consistam.

      Ciao

      Elimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

AddThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...