15 maggio, 2008

Cospirazione: dalla realtà alla fantasia

Qualche lustro addietro pensavo che la condizione penosa in cui versano il pianeta e l'umanità fosse il risultato di un modello di sviluppo errato, dell'insipienza e corruzione delle classi dirigenti. Pur senza negare che tali tare incidano sulla storia, se si scruta e si studia, si comprende che gli eventi veri sono quelli che si svolgono dietro le quinte. A questo punto, però, non è sufficiente aver compreso che la politica, l'economia, la "cultura" sia scientifica sia umanistica... sono il risultato di un'enorme manipolazione: infatti, come custodite in altrettante scatole cinesi, si nascondono via via verità sempre più inverosimili ed orribili.

Apriamo la prima scatola e vi troveremo una cospirazione, per così dire, debole: la storia è decisa, almeno nei suoi avvenimenti cruciali, dal XVIII secolo dai Massoni e da banchieri ebrei. Lo scopo dei congiurati è quello di controllare le risorse mondiali, le attività produttive, la finanza, i governi e di trasformare gli uomini in una massa di schiavi.

Apriamo la seconda scatola e vi scopriremo un complotto medio: la storia è dominata dalla Compagnia di Gesù che, dal XVI secolo, avvalendosi di coadiutori temporali ed infiltrando i suoi adepti nelle logge più potenti, persegue oltre agli obiettivi citati sopra, il fine di instaurare un nefando culto mondiale di tipo luciferino, attraverso lo stratagemma della diffusione capillare della religione cattolica, letteralmente universale, e di altre fedi equipollenti.

Apriamo la terza scatola: al suo interno potremo intravedere una congiura forte, mostruosa. Entità abominevoli, da tempo immemorabile, di cui Gesuiti, Massoni e Sionisti sono esecutori, per quanto non privi del tutto di potere, tessono le fila della storia, a somiglianza di pazienti e mortiferi ragni. A queste entità non importa più di tanto il dominio economico e politico che, tra l'altro, hanno già conseguito in toto, ma qualcos'altro, ossia impadronirsi di un quid che essi non possiedono, strappandolo ad alcuni uomini. Per loro è una questione di vita o di morte: se la plurimillenaria cospirazione, per qualche cambiamento non facilmente immaginabile, venisse scoperta, essi potrebbero vedere seriamente compromessa o distrutta la loro egemonia. Forse devono portare a termine un compito diabolico, ossia distruggere la Terra ed asservire sin l'ultimo uomo, prima che sia troppo tardi. Potrebbe essere che, per un motivo arduo da capire, il tempo di questi esseri malefici, sia ormai agli sgoccioli e che essi tentino il tutto per tutto pur di non soccombere, un po' come i Proci che, fino all'ultimo, provano ad occupare il trono vacante di Itaca e, incuranti di oscuri presagi, vanno incontro alla sanguinaria vendetta di Odisseo che massacra i pretendenti ed i loro complici.

La complessità del disegno qui solo abbozzato ci porta a capire perché sia difficilissimo districarsi in un dedalo, in cui, ad ogni angolo, cambia l'intera prospettiva. Gli stessi agenti dell'inganno ignorano chi veramente comandi e quale sia lo scopo ultimo: costoro pensano che si tratti "solo" di una dominazione politico-economico-militare su scala planetaria. L'estrema articolazione e contraddittorietà (almeno apparente) del quadro impedisce di discernere i ricercatori ed i giornalisti sinceri, dalla turba di disinformatori, doppiogiochisti, di persone impegnate in tripli giochi, cui si mischiano veri e propri stupidi affetti da sindrome di Stoccolma. Gestori e creatori di siti di informazione indipendente sono, non di rado, infiltrati e mistificatori. Ricordiamoci che a questa schiera appartengono anche personaggi del tutto insospettabili. Si assiste anche a situazioni paradossali: alcune persone che si ostinano a propugnare la tesi del 911 come inside job, proclamando la verità della prima scatola, in realtà sono collaboratori di particolari agenzie. Essi fingono, in verità in modo non molto credibile, di essere contrari alla versione ufficiale dei fatti, ma solo per generare confusione e per subornare inconsapevoli lettori. Infine si concentrano, con incredibile acribia, su temi minuti alla fine inadatti a gettare una luce chiarificatrice su avvenimenti ignominiosi e semiocculti.

Il risultato è il seguente: alla fine non ci si fida quasi più di nessuno, poiché "coloro che appaiono sovente operosi ricercatori della verità, possono benissimo essere infiltrati a vari livelli" (Straker). Questo vale anche per alcune case editrici "alternative".

Solo un sesto senso ci può guidare in queste tenebre dense, un senso affine al sonar dei pipistrelli che, grazie ad esso, sono capaci di orientarsi nel buio.



TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale

57 commenti:

  1. sì!
    assolutamente perfetto...fino alla fine!
    Le certezze cominciarono a finire almeno 20 anni fà,già da allora percepivamo che era tutto provvisorio,campato per aria!oggi ci resta una vera unica certezza che non ce ne sono proprio più! non ci si può fidare di nessuno...forse resta ancora qualcosa che si affida al nostro intuito...voglio sperare...
    ma quanto vale? e a quanto serve?
    tra l'altro l'intuito è personale,forse a volte il mio combacia con quello di qualcun altro,ma finisce tutto lì!ben poca cosa!
    ciao e grazie come sempre
    angela

    RispondiElimina
  2. Non a caso si stanno estinguendo pure i pipistrelli...

    Ciao

    RispondiElimina
  3. Caro zret, il tuo riassunto rispecchia esattamente quanto penso e quanto sono giunto a capire in anni di lettura e soprattutto di osservazione.
    Ormai mi fido solo del mio intuito, lo stesso intuito che mi ha condotto, da tempo, fino a questo blog.
    Sto notando che alcuni schiocchi vanno millantando, in giro per la rete, panzane atte a screditare sia te che tuo fratello.
    Questi miserabili non si accorgono che la loro è una fatica inutile.
    Chi ha una certa sensibilità percepisce chiaramemte dai vostri scritti quale sia la qualità del vostro spirito, caratteristica che non pùo essere oggetto di falsificazione.
    Questa qualità è la garanzia di genuinità per tutti noi che seguiamo i vostri blog.
    Un caso saluto ed un abbraccio a tutti.
    adanos

    RispondiElimina
  4. Che vuoi dire? che abbiamo almeno una certezza?
    di certezze negative ce ne sono a iosa,purtoppo!ormai sono le uniche!non di queste abbiamo bisogno!...ma di ben altre!che è superfluo elencare a te!
    io ne voglio dubitare ok?
    lasciami il beneficio del dubbio!
    il dubbio può essere l'ancora della salvezza per evitare di vivere male!visto che tutto è il contrario di tutto!
    ciao
    angela

    RispondiElimina
  5. Ciao Zret,
    sottoscrivo in pieno le parole di Adanos.
    Era da tempo che aspettavo di leggere un articolo del genere... un pratico bignami della cospirazione. :-)
    Come già detto, l'istinto o sesto senso è ciò su cui si può unicamente fare affidamento e non escludo che uno degli obiettivi delle irrorazioni sia proprio quello di sopire tale caratteristica umana.
    Qua spezzo una lancia a favore di Icke... infatti nei sui scritti incoraggia la gente a pensare con la propria testa e ad usare l'istinto.

    Ringrazio per gli, ormai innumerevoli, interessanti spunti.

    Un caro saluto a tutte le persone in buona fede.

    Nico

    P.s: un saluto particolare a P. che non è più tra noi, ma mi rimarrà sempre nel cuore.

    RispondiElimina
  6. Giusto Adanos, un Bignami della congiura. Naturalmente ho semplificato e molti si fermano al primo livello, per trascurare il fatto che la stragrande maggioranza delle persone crede, con infinita dabbenaggine, che i governi operino per il bene dei cittadini. Che tonti!
    Vaccinatevi! Vi proteggeremo dalle malattie.
    Le scie? Contro l'effetto serra e bugie simili.

    Si diceva, un Bignami utile per capire un po'le cose, inutile forse per cambiarle.

    Ciao a tutti e grazie.

    RispondiElimina
  7. Per chi pensa che la Chiesa cattolica sia una chiesa cristiana.

    "L'Italia, il Vaticano e gli Apache
    03
    dic
    2007
    Pubblicato da Riverinflood
    Etichette: apache, indiani apache, italia, monte graham, telescopio, vaticano

    Per non dimenticare...
    I mezzi cambiano, ma la storia è sempre la stessa. O, se preferite, il lupo perde il pelo ma non il vizio. Siamo nel giugno 1982, e l’Università dell’Arizona (U.A.), unitamente alla Smithsonian Institution, allo Stato del Vaticano e all’Osservatorio Astrofisico di Arcetri (ma inizialmente i partner sono molti di più), indica le vette di foresta vergine del monte Graham come siti idonei per la costruzione di 18 telescopi astronomici. Ha così inizio una brutta storia di leggi ambientali che vengono aggirate, di pressioni politiche ed economiche verso gli enti preposti a svolgere studi di impatto ambientale, di menzogne date in pasto all’opinione pubblica mondiale in nome del «progresso scientifico». Nell’ottobre 1988 il Congresso U.S.A. (senza un dibattito pubblico, obbligatorio per legge) approva il progetto per la costruzione dei telescopi, denominato ironicamente «Columbus» autorizzando un’esplicita eccezione alle leggi ambientali (National Environmental Policy Act, «Legge nazionale per le politiche ambientali», 1969; Endangered Species Act, «Legge per le specie minacciate», 1973). Questa eccezione costa all’Università un milione di dollari per tre mesi di pressioni di lobby a Washington. Alla fine dell’89 inizia il disboscamento per la costruzione di una seconda strada (ne esisteva già una) per raggiungere la vetta della montagna. Oltre 1000 alberi secolari vengono abbattuti, e intanto il numero di scoiattoli rossi del monte Graham (una specie dichiarata scomparsa nel 1968 ma «riscoperta» sul massiccio montuoso quattro anni dopo) diminuisce fino ad un centinaio; la loro sopravvivenza dipende interamente dalle pigne delle grandi conifere che vengono abbattute. Ma nel frattempo coloro che di fronte agli interessi di portafoglio mettono la ragione non stanno certo a guardare: il Governo Tribale di San Carlos vota quattro risoluzioni contrarie al progetto (che intanto ha visto ridurre a tre il numero di telescopi previsti); si costituiscono l’Apache Survival Coalition («Coalizione per la sopravvivenza Apache», formata da nativi) e la Mount Graham Coalition, associazione ambientalista per la difesa della Montagna Sacra. Entrambi i gruppi denunciano nei tribunali le continue violazioni delle leggi americane da parte dell’U.A. e dei suoi partner, che intanto abbandonano via via il progetto, divenuto oramai negativo dal punto di vista dell’immagine. Oltre 20 atenei affiliati alla National Optical Astronomy Observatories (N.O.A.O.) abbandonano il progetto dopo che la N.O.A.O. stessa indica altri siti possibili per il telescopio, tra i quali uno in Cile e l’altro a Mauna Kea, nelle Hawaii. Le Università del Texas, del Michigan, di Chicago, di Toronto, di Pittsburgh, la Ohio State University escono dal progetto dopo le forti proteste studentesche. Anche la Smithsonian Institution e la prestigiosa Università Harvard abbandonano l’impresa. Dopo l’abbandono di tutti i partner statunitensi, rimangono ora soltanto quelli europei: il Max Planck Institut (Germania) ha già realizzato il proprio telescopio, il primo dei tre. Il 2 ottobre 1990 i bulldozer della Specola Vaticana, emanazione scientifica della Santa Sede, hanno fatto scempio di uno dei luoghi più sacri al popolo Apache, abbattendo numerosi alberi e costruendo in pochi mesi il proprio telescopio a tecnologia avanzata (il secondo, detto V.A.T.T.) in barba alle recenti scuse del Pontefice, Giovanni Paolo II, sui crimini commessi dal Cattolicesimo verso le altre culture.
    (Sarà forse questo precedente che spiega il gran rifiuto di Ratzinger per la Scienza?).
    Il terzo osservatorio, quello dell’U.A. e dell’Osservatorio Astrofisico di Arcetri (Firenze), dovrebbe contenere il più grande telescopio dell’emisfero Nord. Per costruirlo, il 7 dicembre 1993 l’U.A. ha tagliato, con un blitz notturno, 250 alberi secolari per quasi un ettaro di foresta vergine in un’area situata 1 km ad Est del sito concesso, su Emerald Peak. Ciò è stato fatto principalmente per cercare di invalidare la causa legale intentata dagli oppositori per le evidenti violazioni della legge (ponendoli cioè di fronte al fatto compiuto), oltre che per il fatto che il lato Est di Emerald Peak presenterebbe minori turbolenze dell’aria permettendo così una migliore visibilità. Proprio questo terzo telescopio, insieme agli altri due già esistenti, è oggi al centro di un’aspra battaglia senza esclusioni di colpi, negli U.S.A. come in Italia. Apache e ambientalisti si battono contro l’U.A. e i suoi partner europei, tra i quali figurano anche una ditta milanese con una commessa miliardaria, la BCV Progetti, e due ditte di Lecco. Il governo italiano non ha mancato di contribuire, chiaramente dalla parte del più forte e magari per rilanciare il made in Italy all’estero, stanziando 25 miliardi di finanziamento all’Osservatorio di Arcetri tramite il ministero per l’Università e la Ricerca Scientifica. Nel luglio ’94 il giudice federale Marquez ha però bloccato i lavori per la costruzione del telescopio, ordinando nuove verifiche di impatto ambientale dopo il taglio illegale di alberi fuori della zona autorizzata. La decisione è stata confermata in appello qualche mese dopo da un altro magistrato federale, il giudice Alarcon. Tale sentenza si occupa però soltanto degli aspetti ambientali, senza tenere conto di quelli culturali e religiosi, in teoria assicurati dalla mai completamente applicata «Legge per la libertà religiosa dei nativi americani» del 1978 (Native American Religious Freedom Act), la quale dovrebbe consentire agli indiani illimitato accesso ai luoghi sacri (cosa evidentemente impossibile sul monte Graham, sulle cui vette è stato proibito l’accesso, e in moltissimi altri siti). In un recente saggio intitolato Sacred Lands and Religious Freedom («Terre sacre e libertà religiosa»), l’avvocato Lakota Vine Deloria jr, docente di Studi indiani americani all’Università di Boulder, in Colorado, ha messo in luce con l’amara ironia che lo contraddistingue quanto il sistema legislativo statunitense solo teoricamente protegga la facoltà dei nativi di accedere alle ultime terre sacre ancestrali (oggi trasformate quasi tutte in parchi nazionali), mentre nei fatti tale possibilità venga sacrificata sull’altare dell’onnipresente profitto economico. Il caso del monte Graham, pur estremamente simbolico è soltanto un esempio".

    RispondiElimina
  8. anche se come dici tu,"solo abbozzato"rispecchia comunque la quasi totalita della odiena situazione.

    sembra però che tu abbia,diciamo cosi, deposto le armi, forse perche.......no non mi và di fare supposizioni,non è mia abitudine,e tanto meno mia intenzione.

    non cediamo il passo zret!

    un caro abbraccio.anto-az

    RispondiElimina
  9. grazie!
    preziosa informazione!
    piccola riflessione...e per indagare lo spazio si rovina la Terra?
    no,non vedo collegamento tra il rifiuto della scienza da parte di B16 e lo scempio del territorio,non arriva a tanto quella mente limitata!il motivo è solo strumentale...tanto per dire qualcosa!
    o mi è sfuggito qualcosa?
    il tuo scritto è l'ennesima dimostrazione che di Cristiano non c'è assolutamente nulla nel cattolicesimo,ma di luciferino,sì!
    mi piacerebbe sapere quanti alberi sono stati sacrificati per costruire quel lurido tempio massonico a S.Giovanni Rotondo,quante di quelle pecore che lo visiteranno se ne renderanno conto...il connubio tra V. e Massoneria si fa sempre più manifesto!
    scusa... ho disertato un po'
    ciao
    buona serata
    angela

    RispondiElimina
  10. ciao zret
    come stai?
    un caro saluto
    angela

    RispondiElimina
  11. Dovranno tagliare la rete Internet prima di tutto.

    RispondiElimina
  12. Zret ... hai citato l'Osservatorio Astrofisico di Arcetri ... e subito ho pensato al blog insulso di Comoretto.
    Mi sembri leggermente abbattuto ... forse per la censura ... ma non mi preoccupo poichè sono sicuro che si tratta di una situazione passeggera e recupererai subito vigore.
    Non mollare ... recupera le energie. Tutto quello che hai fatto finora insieme a tuo fratello è importante. Nelle coscienze di ogni tuo lettore, compreso il sottoscritto, sono impresse indelebili le tue riflessioni passate presenti e future.

    Un saluto e incoraggiamneto.
    VibraVito.

    RispondiElimina
  13. Dal pensiero allo scritto. Da uno schema mentale confuso ad uno schema nero su bianco molto preciso. Un plauso a zret, fratello diletto.

    E grazie agli amici che ci sostengono.

    RispondiElimina
  14. mi dispiace, ma attendo ancora la risposta di angela che mi scrive insulti con la mail info@webmaster

    RispondiElimina
  15. baffy perchè mi perseguiti?
    io sto aspettando la risposta alla mia dolcissima mail chiarificatrice,sii buona,dai!
    ciao!
    angela

    RispondiElimina
  16. ciao zret
    forza e coraggio non ti sono mancati,fa che continuino per il tuo vantaggio ok?
    un caro saluto
    angela

    RispondiElimina
  17. angela di cosa parli? quella mail me la hanno rubata i debunkers, quindi se mi hai scritto non ho ricevuto
    ti perseguito? no affatto, ma aspetto una risposta!
    Chiedere è lecito!

    per bojs e giona

    http://perlecomplottiste.blogspot.com/2008/05/leggiamo-la-bibbia.html

    RispondiElimina
  18. ciao Buffy,te lo rimandata pure con le scuse per il debunker...
    allora vogliamo fare pace,sì?
    lo spero proprio!
    stammi bene!
    ciao
    angela

    RispondiElimina
  19. ma dove angela? guarda ke se mi mandi a quella di hotmail non funzia xke i cattivoni me l'hanno fregata e cambiato la password

    RispondiElimina
  20. Baffyyyyy?
    su bella su!
    che io sono tutta gialla e fra un po' ho 4 ore di flebo!
    le scuse le ho fatte,
    fammi stare tranquilla ok?
    ciaociao
    angela

    RispondiElimina
  21. ah ok ma giona e bojs mi stanno ancora sulle palline di natale

    RispondiElimina
  22. stavo proprio scrivendo qualcosa di simile per il mio blog. Ti metto come commento la prima bozza di tale articolo.


    Menzogne a strati: Hiroshima, i vaccini e le mezze verità (che sono peggio delle menzogne)

    Quando ero giovane ed avevo 20 anni, come tante altre persone mi indignavo per quello che era successo a Hiroshima, pensavo che nessun conflitto umano potesse mai giustificare un simile nefasto uso dello potenza distruttrice dell’atomo, pensavo che il lancio della prima bomba atomica su un obiettivo civile fosse un atroce atto di barbarie che non poteva essere giustificato nemmeno dall’intento di abbreviare la guerra contro il Giappone.
    Sentimenti nobili, non c’è che dire, e decisamente comprensibili, persino auspicabili in un ragazzo di 20 anni, ma cosa dire delle persone con cui condividevo questo giudizio del bombardamento nucleare del Giappone? Cosa dire di tutte quelle persone, molte delle quali più anziane di me, che condividevano questi giudizi e queste analisi superficiali? Di sicuro molti (forse tutti) erano in buona fede, però c’è qualcosa che non mi quadra, ed ho il forte sospetto che qualcuno (magari qualcuno di quelli che manovra ai livelli più alti della politica di partito o di “movimento”) abbia contribuito a diffondere queste menzogne secondo una vecchia strategia: dire male di un criminale per nascondere il peggio.
    È una strategia vecchia e molto astuta, molto subdola, anche perché è ben difficile dubitare dell’onestà di una persona che denuncia un crimine reale. Come dubitare di chi conduceva campagne contro il riarmo nucleare affermando che non bisogna assolutamente utilizzare la bomba atomica nemmeno per abbreviare la guerra contro l’impero del male?
    Con questo non voglio dire che chi ha portato avanti queste campagne fosse disonesto, ma che sospetto fortemente che qualcuno abbia cospirato per fare sì che l’opposizione al nucleare militare venisse canalizzata in una direzione più tollerabile per il sistema di potere.

    In realtà denunciare il riarmo atomico, denunciare la barbarie dell’uso militare dell’energia atomica è adesso ai miei occhi anche un’astuta strategia per parlare male della cosa più visibile e più eclatante (il dolore, lo strazio, lo morte orrenda di 500.000 persone) nascondendo così quello che forse è il dato più importante, ovvero la totale inutilità di quel massacro. Al momento della tragedia di Hiroshima la guerra infatti era ormai virtualmente conclusa, le trattative per la resa del Giappone erano iniziate, e per altro le due cittadine colpite (Hiroshima soprattutto) non erano obiettivi di rilevanza militare; di tutto ciò ho già parlato in precedenza.

    Per nascondere questo fatto importantissimo si è ricorso ad un indottrinamento scolastico davvero impressionante: basta leggere i libri di storia persino quelli scritti dai cosiddetti professori “di sinistra” (e quindi possibilmente meno favorevoli all’imperialismo americano) per vedere come il dato storico più importante dei bombardamenti atomici sul Giappone sia accuratamente nascosto.

    La stessa strategia di occultamento è stata utilizzata in occasione dell’assassinio di J.F. Kennedy. Per sviare l’attenzione dal reale motivo dell’omicidio, ovvero dal suo tentativo di abolizione del signoraggio si è tirata fuori una torbida storia (fino allora nascosta) di attentati sotto falsa bandiera pianificati dai generali statunitensi per scatenare una guerra contro Cuba (l’operazione Northwoods). La mezza verità (il fatto che Kennedy si fosse reso inviso ad una parte dell’establishment militare per avere rifiutato l’operazione Northwoods) può sembrare una coraggiosa denuncia degli sporchi piani delle élite dominanti, ma a ben vedere si tratta di una tremenda menzogna in quanto serve a sviare l’attenzione dal reale motivo dell’assassinio di Kennedy, avvenuto tre mesi dopo il varo di un provvedimento che permetteva allo stato federale di stampare in proprio il denaro (togliendo tale privilegio a quella banca privata detta Federal Bank Reserve); anche di questo ho già parlato in precedenza.

    In tempi recentissimi ho scoperto quello che potrebbe essere l’ennesimo esempio di queste “menzogne a strati” studiando la storia del golpe fascista contro Salvador Allende. Anche in questo caso i libri di testo scolastici (insegnando nella scuola superiore mi capita spesso di sfogliarne qualcuno per poi restarne disgustato) si sono dati da fare per nascondere ciò che è realmente successo. L’ultimo che ho consultato riporta che il governo di sinistra di Allende fu destituito da un golpe fascista guidato dal generale Pinochet che in seguito instaurò buoni rapporti con il governo USA: non c’è traccia della nazionalizzazione delle risorse minerarie ai danni delle multinazionali, non c’è traccia del fatto che il colpo di stato in Cile fu orchestrato direttamente dagli USA tramite la CIA con il coinvolgimento diretto di Kissinger (come è stato ormai rivelato da documenti un tempo top secret e poi declassificati, ovvero resi pubblici).
    Chi vuole quindi sapere la verità su quanto successo ai tempi (a meno che non sia anziano e conservi un poco di memoria storica) deve quindi riuscire a scoprire per conto suo tutto quello che sui libri scolastici non compare, e probabilmente scopre che Allende ha dato molto fastidio al governo degli USA ed agli interessi di alcune imprese che traevano profitto dalle miniere che il presidente del Cile ha nazionalizzato, magari scopre persino che il colpo di stato fascista che ha destituito il governo democratico è stato organizzato dagli USA; questo è il primo strato della menzogna, lo strato al quale fino a pochi giorni fa mi ero fermato anche io.
    Ma se si studia a fondo quanto successo in Cile si scoprono due riforme realizzate da Allende che sicuramente hanno allarmato l’élite dominante quanto la nazionalizzazione delle miniere o forse più. La prima è una riforma del sistema sanitario nazionale che buttava nella pattumiera la maggior parte dei farmaci (ricordiamo che Allende era un medico) conservandone solo una manciata, quelli davvero essenziali, i pochi realmente utili: un duro colpo per i profitti delle multinazionali del farmaco ed un “cattivo esempio” che l’industria farmaceutica non desiderava trovasse dei proseliti. La seconda è una nazionalizzazione potenzialmente ancora più pericolosa (per le élite dominanti) di quella delle miniere, proprio perché (come nel caso dei farmaci) poteva costituire un esempio per tante altre nazioni che volessero percorrere il cammino dell’autodeterminazione politica ed economica: la nazionalizzazione delle banche e l’abolizione del signoraggio economico. È forse questa la menzogna nascosta dietro la menzogna? È questa forse la verità ancora più scomoda che il potere cerca di occultare con ogni mezzo? Che si parli pure dell’operazione Condor con cui la Kissinger e la CIA organizzarono il colpo di stato fascista in Cile, ma che non si parli del motivo più nascosto di tale operazione, che non si accenni al fatto che Allende aveva perpetrato agli occhi delle élite finanziarie lo stesso terribile reato di Kennedy: l’abolizione del signoraggio.

    Di sicuro un esempio di menzogne a strati è quello della religione e della dimensione spirituale. Moltissime persone credono nei dogmi religiosi che sono stati loro insegnati sin da bambini. Quando qualcuno si rende conto delle assurdità di tali dogmi che cosa fa in genere? Semplice, cade in un altro tipo di dogmatismo, portato avanti anche da persone notoriamente colluse col sistema di potere che voglio ridurre tutto a puro scientismo meccanicista, cercando di escludere dalla nostra concezione del mondo tutto ciò che può essere spirito, anima, potere della mente, cercando di spiegare tutto con Darwin e con la “legge del caso”, dell’evoluzione cieca. Per fare ciò bisogna accuratamente nascondere tutti i risultati più interessanti della fisica, della neurologia, e della biologia più avanzata, come tutte le ricerche che hanno dimostrato in maniera scientifica ed ampiamente documentata l’esistenza dei poteri ESP (percezioni extrasensoriali) e la potenzialità della mente di influire sul mondo fisico. Ma spesso l’intrico delle menzogne è costruito in maniera così abile che dietro una mezza verità sta nascosta una menzogna più grande, svelando la quale però non si arriva ancora alla verità, ma ad un’altra versione incompleta di quanto realmente avvenuto, che in fondo non è altro che l’ennesimo strato della menzogna, quello più interno … e non è detto che sia l’ultimo.
    Sembra folle, sembra assurdo, e molti penseranno :”possibile che delle menti si siano date tanto da fare per escogitare un simile diabolico sistema di menzogne a strati”?
    Purtroppo abbiamo visto che le diaboliche menti che comandano il nostro disgraziato pianeta sono riuscite a fare persino di peggio, e quindi non credo sia il caso di rifiutare come “assurda teoria cospirativa” questa mia analisi. Le élite dominanti sono riuscite a spacciare un veleno come il fluoruro presentandocelo come mezzo per prevenire la carie, sono riusciti a convincere miliardi di genitori ad inoculare vaccini al mercurio ai loro bimbi appena nati, a creare finte malattie basate su diagnosi inventate … e pensate che degli specialisti della menzogna come questi non si diano da fare per proteggere i loro segreti più nascosti, quelli che più garantiscono la loro sopravvivenza come élite, che non facciano di tutto per occultare i veri scopi del loro diabolico piano?

    Ma torniamo ad Hiroshima, quanto ho esposto nel mio precedente articolo sul più grave atto di terrorismo nella storia dell’uomo, ad un’analisi più profonda si caratterizza come il disvelamento di una mezza verità che però nasconde bene una verità più profonda, e che in tal modo nasconde un nocciolo più duro ed impenetrabile di menzogna.
    In quell’articolo facevo mia l’ipotesi di H. Zinn e di altri storici che il progetto statunitense di costruzione della bomba atomica nella sua fase finale non fosse più rivolto a contrastare un analogo piano tedesco ma solo al raggiungimento di un vantaggio bellico nei confronti dell’Unione Sovietica (e questo per altro è ciò che si sono sentiti dire i fisici che lavoravano al progetto Manhattan) ; in tale ottica l’uso delle bombe atomiche nello scenario asiatico poteva servire anche come minaccia concreta, come deterrente nei confronti del futuro avversario degli USA sullo scacchiere mondiale.

    Ma è anche questa un “verità” di facciata, una mezza verità che nasconde una ancor più crudele menzogna? Adesso temo proprio di sì.

    E per capire di quale menzogna stiamo parlando riprendiamo a parlare di bombardamenti nel secondo conflitto mondiale, parliamo delle bombe al fosforo utilizzate per bombardare Amburgo e Dresda. Sul finire della guerra le potenze alleate (GB e USA) hanno messo a punto un nuovo metodo di bombardamento con bombe incendiarie al fosforo e lo hanno sperimentato dapprima su Amburgo e poi in grande stile su Dresda.
    Dresda, un massacro senza precedenti, circa 200.000 persone morte (per lo più bruciate vive) in un altro atto di terrorismo inumano, in un’altra città che non aveva alcuna valenza dal punto di vista logistico, militare, industriale, tanto è vero che decine di migliaia di sfollati si erano rifugiati a Dresda sul finire della guerra proprio perché tutti sapevano che quella città correva ben pochi rischi di essere presa di mira da bombardamenti in grande stile.
    Il bombardamento di Dresda non serviva a fare finire la guerra (Hitler, o chi dietro di lui manovrava il potere nazista, non era certo il tipo di persona da impietosirsi per l’orribile morte di 200.000 suoi connazionali) sebbene quel luttuoso evento possa essere servito a fiaccare il morale della popolazione tedesca. Se a qualcosa serviva era proprio alla prova in grande stile di un nuovo strumento di morte. Ma anche questa idea della sperimentazione delle bombe al fosforo non regge, innanzitutto perché erano state già sperimentare ad Amburgo, e poi perché da un punto di vista militare la sperimentazione si sarebbe dovuta fare su un obiettivo di rilevanza militare, su una zona industriale, su un nodo ferroviario importante per la logistica bellica.

    Mi dispiace, ma credo proprio che restino in piedi solo due motivi per il bombardamento di Dresda:
    1) fare paura al mondo intero, per fare vedere quale fosse la forza distruttrice di cui disponevano gli eserciti al soldo dei padroni del mondo
    2) creare morte, distruzione, violenza, angoscia, seminare il panico, sacrificare innocenti vite umane come da sempre hanno fatto i potenti ogni qualvolta hanno potuto

    Il primo punto mi rendo conto che possa essere credibile per la maggior parte della gente, il secondo molto dimeno, eppure se ritorniamo indietro con la mente ai grandi massacri della storia, dai massacri delle popolazioni delle città alla fine degli assedi, al massacro degli 80.000 coloni romani ordito da Mitridate, ai massacri infiniti di Tamerlano, ai sacrifici umani di massa degli Aztechi, al massacro di Amerindi da parte degli Spagnoli, al massacro odierno di Iracheni e Palestinesi, vediamo scorrere una linea di sangue, di atrocità e di violenza inaudita che difficilmente si può spiegare semplicemente con la crudeltà del genere umano e dei suoi leader. Basti pensare a Cesare, uomo colto e raffinato, che ha crocifisso centinaia di persone ed ha massacrato circa due milioni di Galli nelle sue guerre di espansione a nord-ovest, ad Alessandro, l’allievo di Aristotele, che nella sua brama di conquista ha sacrificato in guerra centinaia di migliaia di vite.

    C’è qualcosa che non mi convince in questa orrenda strage inutile (le conquiste di Alessandro, come quelle di Napoleone, durarono meno del tempo di una vita) e continuata nel tempo. C’è qualcosa che non quadra. Possibile che tutti i re, gli imperatori, i consiglieri, le aristocrazie, non abbiano capito in 5.000 anni che con la cooperazione dell’uomo con l’uomo si sarebbe generata una ricchezza molto maggiore e più duratura (per tutto il popolo e per loro stessi) di quella che si può ottenere con le guerre di conquista?

    C’è in Asia un valico, cruciale per il passaggio delle carovane della seta, che per secoli e secoli i sovrani della Cina ed quelli del Tibet si siano contesi con numerose guerre(onde accaparrarsi i proventi derivati dal diritto di riscuotere un pedaggio). Dopo decine di guerre, decine di migliaia di morti, decine di passaggi di proprietà del valico, è possibile che nessuno si sia reso conto che un accordo fra i due pretendenti avrebbe permesso di risparmiare le enormi ricchezze sprecate per armare gli eserciti, di risparmiare le distruzioni della guerra e di guadagnare entrambi?

    Se in tempi più recenti (diciamo gli ultimi 200 anni) si può comprendere come ogni guerra sia sempre un guadagno per l’élite finanziaria (per fare la guerra bisogna ricorrere ai finanziamenti delle banche, e le banche ci guadagnano qualunque sia la sorte della guerra) ed imprenditoriale (specificatamente per le industrie che fabbricano le armi) vedere all’opera anche nel corso dei millenni precedenti questo meccanismo inutile e criminale della guerra lascia perplessi. C’è qualcosa che non mi convince, perché gli uomini possono essere stupidi, ma non fino a questo punto. Sembra che sia all’opera dietro la storia umana una oscura forza demoniaca che si nutra di violenza, di sangue, di morte, sembra che persino i re e gli imperatori vengano usati a volte come burattini a cui si regala un sogno (spesso avvelenato,) di gloria in cambio della servitù ad un malefico ideale di morte. E quanto è stato vano in fondo il desiderio di potenza di Napoleone, di Cesare, di Hitler.

    Non riesco bene a comprendere quale sia effettivamente questa forza oscura che sembra manovrare dietro la storia umana per portare sopraffazione, morte e distruzione, ma il sospetto che ci sia è sempre più forte. Come mai il signor Bush (come tanti altri presidenti USA) appartiene alla società segreta del Teschio e delle Ossa (Skull and bones) detta anche “fratellanza della morte”? Come mai dietro i giri di pedofilia si trovano le alte caste della nostra società (vi ricordate la grazia concessa, in maniera alquanto sospetta, dal re del Belgio al pedofilo di Marcinel?)
    E per quanto si possa credere che i padroni del mondo siano muniti di antidoti contro la “polvere intelligente”, i batteri, i parassiti ed i metalli tossici disseminati dalle scie chimiche c’è qualcosa di terribilmente inumano in questa strategia di avvelenamento della terra che purtroppo è già iniziata tanto tempo fa. Dai tempi della rivoluzione industriale in poi l’inquinamento della terra è proseguito a tempi di record e nessuno dei padroni del mondo si è preoccupato di salvaguardare il pianeta su cui avrebbero camminato i propri figli e nipoti. Quello che sta succedendo in Cina da dieci anni a questa parte è semplicemente mostruoso: l’inquinamento massiccio di terreni e fiumi una volta incontaminati è avvenuto in un tempo che dal punto di vista del processo storico è come un battere di ciglia. Sappiamo benissimo ormai per esperienza storica che i padroni del mondo, per quanto cerchino di vivere in luoghi un poco più puliti degli altri, hanno per altro portato quel mondo (sul quale essi stessi vivono) sull’orlo del collasso ambientale.

    Si può ancora pensare che tutto questo finirà quando qualcuno (uno dei leader supremi del processo di unificazione globale) sfrutterà il problema (creato artificialmente) del disastro ambientale come scusa per regalarci una soluzione: un Nuovo Ordine Mondiale, un governo unico (espressione dell’élite finanziaria dominante) con una moneta unica e con leggi sempre più repressive.

    Sì, potrebbe anche succedere che alcune forme di inquinamento vengano (almeno temporaneamente) mitigate per ingenerare, nelle popolazioni sottomesse al Nuovo Governo Mondiale, un sentimento di gratitudine nei confronti del potere, però permettetemi di dubitare che si possa pervenire ad un risanamento vero e proprio dell’ecosistema.
    Ma anche se questo fosse il fine ultimo dell’attuale massacro che i vertici dell’umanità stanno perpetrando ai danni dell’ecosistema di Gaia, la nostra amata terra, non riesco fare a meno di pensare che ci sia qualcosa di inumano dietro tutto questo.

    Forse dietro le tante menzogne, dietro l’ultimo strato delle bugie dei crudeli padroni dell’umanità, di quelli che ci hanno usato come carne da macello per le loro guerre, i loro esperimenti c’è una verità innominabile ed oscura che è tanto più difficile da ammettere quanto più fa paura; una verità tanto incredibile che chiunque ne accenni rischia di passare per folle, paranoico, visionario. Purtroppo però non si può cancellare la crudele inutilità dei bombardamenti incendiari su Amburgo e Dresda e dei bombardamenti atomici di Hiroshima e Nagasaki, non si può l’inquinamento deliberato di aria, acqua e terra. Fino a quando la popolazione si ostinerà a chiudere gli occhi di fronte a tutto questo?

    E anche se alla fine i mandanti di tutto questo scempio fossero solo esseri umani oltremodo crudeli ed avidi di potere di certo hanno dimostrato nel corso della storia di essere privi di qualsiasi scrupolo e di qualsiasi freno, di essere indifferenti persino al destino di quel delicato equilibrio dell’ecosistema che permette anche la loro vita. Chi come me sospetta qualche oscura entità dietro gli uomini che governano il mondo in fondo restituisce un po’ di rispettabilità alla razza umana, riabilitandola un poco.

    In fondo coloro che reggono le sorti della terra, le persone come Rotschild, Rockefeller o Kissinger possono dirsi realmente felici? Certo hanno una bella casa, tanti soldi in banca, tanto potere, godono spesso di ottima salute ma poi? Qual è il senso profondo della loro esistenza? L’obbedienza ad un sadico ideale di oppressione, di sfruttamento e di morte?
    Cosa vedono intorno a loro queste persone che credono di avere (quasi) tutto ciò che si può desiderare? Vedono persone sorridenti? Vedono gli occhi scintillanti di affetto e di amore dei loro familiari ed amici? Credete davvero che chi si è fatto strumento del male possa godere fino in fondo dell’amore della propria famiglia e che possa mantenere rapporti di amicizia disinteressata con altri esseri umani? Cosa portano queste persone all’interno del loro cuore, la dolcezza dell’amore o la freddezza del calcolo? Sono davvero esseri umani questi?
    Di fatto sembrano persone che agiscano sotto una sorta di ricatto, o se preferite, che abbiano fatto un “patto col diavolo” svendendo la propria “anima”, o quanto meno la propria capacità di piena realizzazione nell’amore condiviso con gli altri esponenti della razza umana. Sempre che non si debba pensare all’ipotesi (fantascientifica, ma non poi troppo visto quello che fanno) che questa gente non sia del tutto umana (razza ibrida umana/ET, corpi umani manovrati da qualcun altro, psiche non umane in corpi umani … chissà)

    Di certo se fossero esseri umani coi soldi e col potere che hanno potrebbero regalare a sé stessi uno dei più bei doni del mondo: regalare la felicità la serenità a 6 miliardi di esseri umani e provare la gioia di esserne gli artefici. Sono davvero così stupidi da non capire che potrebbero con un semplice gesto di amore (rinunciare alla propria supremazia) potrebbero vivere anche loro in un paradiso in terra? A questo punto veramente sembra di vedere due alternative: o non sono umani, o Qualcuno di inumano li ha convinti (ingannandoli presumo) che se obbediscono al Loro volere opprimendo ed avvelenando gli altri esseri umani avranno in cambio qualcosa di più dei soldi e della ricchezza: l’immortalità forse?

    RispondiElimina
  23. Sì, penso che essi vogliano l'immortalità. Vogliono impadronirsi dell'anima per diventare immortali, loro che non lo sono? Può essere.

    Ciao e grazie.

    RispondiElimina
  24. dimenticavo un particolare, uno degli obiettivi di questa "umanamente inconcepibile" corsa al massacro dell'uomo da parte dei potenti è l'effetto "massa critica", cui accennano anche gli autori del libro "lintelligenza in rete nascosta nel DNA".
    Se arrivassimo a circa 10 miliardi di uomini qui sulla terra (la terra ne puo' nutrire anche di piu', basta mangiare piu' cereali e verdure e meno carne, ancor meglio diventare vegetariani) l'interazione fra singole coscienze umane in una nuova forma di coscienza collettiva potrebbe portare allo svelamento delle secolari (o millenarie) menzogne, alla liberazione delle coscienze individuali, alla creazione di un mondo totalmente diverso qui sulla terra.

    RispondiElimina
  25. Quello che volevo dire è che Loro forse promettono ai fedelissimi umani una supposta immortalità.

    Che Loro siano mortali o immortali non lo so. In realtà non posso nemmeno essere sicuro di chi/cosa siano Loro. Castaneda parla di una sorta di parassiti della nostra aura energetica che prendono possesso parziale delle nostre menti.
    C'è chi afferma che anche fra questi Loro ci sia la solita gerarchia, una razza che predomina sull'altra ed all'interno della razza dominate un'élite che prende in giro il resto della massa: piramide su piramide.

    RispondiElimina
  26. Sì, Corrado, gli Arconti (chiamiamoli così per comodità) hanno promesso ai loro Quisling umani l'immortalità, (vedi ad esempio, Silvio), in cambio del loro appoggio totale ed incondizionato. Forse, però, in questo periodo stanno litigando: B 16 ha ordinato il sole, ma pioveva a Savona. Con una frase, il sacerdote di Babilonia la Grande, ha rimproverato i maghi del tempo, con una frase che sembra spiritosa, ma è un messaggio e per giunta blsfemo, visto che l'acqua è vita: "La pioggia mi ha perseguitato."

    Ciao

    RispondiElimina
  27. Michael Tsarion ritiene che sia in atto una lotta senza quartiere tra logge cattoliche e logge sioniste.

    RispondiElimina
  28. e forse ai Quisling in un pirmo momento non era stata detta tutta la verità nè sugli scopi nè sull'estensione della catostrofe che avrebbero dovuto scatenare sulla terra, e per certi versi alcuni di loro si sono ritrovati a fare delle cose un po' tirati per i capelli.

    ma ci sarebbe da chiedersi, se fosse davvero così, perchè gli Arconti (chiamiamoli così) non potrebbero fare le cose da soli? Perchè non avrebbero potuto svelarsi fin dall'inizio? In fondo gli uomini non si nascondono alle mucche che macellano o ai cereali che divorano. Certo noi siamo piu' intelligenti delle mucche, ma di fronte a potenze incommensurabilmente piu' avanzate cosa potremmo fare?

    Forse anche gli Arconti temono un "divieto cosmico" (da parte di entità positive) di fare certe cose direttamente, ma sono tollerati se manipolano indirettamente?

    Siamo nel solito ginepraio, e sperare in un "potere piu' grande" probabilmente è inutile.

    D'altronde è difficile adesso sperare in quegli uomini che si affrettano a fare la sfilata con le "bandiere del cuore" della squadra che ha vinto lo scudetto.

    Se non avviene qualcosa che innesca un processo di cambiamento di coscienze e se nessuno interviene andremo giù verso l'annientamento.

    RispondiElimina
  29. Corrado, la risposta potrebbe essere contenuta nel film Immortel in cui il dio Horus ha bisogno di una donna umana per perpetuare la sua progenie. Forse questi esseri sono come quelle larve che, per provare sensazioni, hanno bisogno di possedere un corpo umano: da soli non possono conseguire i loro scopi, avendo bisogno di protesi materiali. Si nascondono affinché non siano scoperte le loro trame o è stata loro concessa l'invisibilità affinchè tentino gli uomini e gli uomini siano provati nella loro capacità di resistere alle tentazioni? " Forse anche gli Arconti temono un "divieto cosmico" (da parte di entità positive) di fare certe cose direttamente, ma sono tollerati se manipolano indirettamente?" può essere: siamo veramente in un ginepraio ed è difficile uscirne. Inoltre molti non sanno di essere schiavi e si riversano nelle strade per inneggiare alla vittoria della loro squadra del "cuore". Panem et circensese? No. Solo circenses.

    Ciao

    RispondiElimina
  30. Zret dice...
    Per chi pensa che la Chiesa cattolica sia una chiesa cristiana.

    Angela dice...
    "il tuo scritto è l'ennesima dimostrazione che di Cristiano non c'è assolutamente nulla nel cattolicesimo,ma di luciferino,sì!"

    Caro Zret,é d'obblico a questo punto fare una distinzione ,a suo tempo commentai ad un tuo post,che il cattolicesimo non aveva
    "NIENTE" a che fare con il "VERO"Cristianesimo"( quello che vissero i primi cristiani descritto negli atti degli Apostoli,e nelle lettere di Paolo)quelli si... vivevano e diffondevano la parola salvifica del Vangelo di Cristo,formando la vera Chiesa fatta di uomini,e non di cattedrali.

    La Chiesa Cattoloca è ben altra cosa...e qui ha ragione Angela.

    Ma la mia domanda per tutti i sodali e commentatori di questo blog è:
    Quanti di voi conoscono il VERO messaggio del Cristo ,non quello che è stato interpretato falsamente dalla Chiesa,ingannando molte persone, rendendo il culto "A" chi voi ben sapete...
    e quindi giustamente ve ne siete tenuti lontano.
    Attenti però al doppio inganno perchè cosi hanno ottenuto di allontanare dalle parole salvifiche del VANGELO ,anche quelle persone che avrebbero avuto la capacita di capire il messaggio di amore, e di salvezza ,e di diffonderlo a tutti noi in questo mondo, dominato e sottomesso alle forze del male.
    "se PERSEVERERETE nella mia parola, conoscerete, e la conoscenza vi renderà liberi"

    Molti di voi penseranno che io sia un ingenuo,un credulone...un che va incerca ancora di favole.
    E'molto triste per me ,che molte persone di valore ed istruite,non si degnino di indagare le parole di Gesù Cristo che sono di una bellezza e di una profondità straordinaria...

    Purtroppo i più pensano che sia una perdita di tempo,e quindi lo dedicano a teorie complicate e confuse che non li porterà da nessuna parte... (questa è l'opera degli arconti caro Zret)
    Sinceramente ,Oldleon.

    RispondiElimina
  31. Siamo in cammino, Oldleon.

    Ciao e grazie!

    RispondiElimina
  32. salve a tutti, sto cercando di dire qualcosa ma vedo che non ce niente di quello che ho scritto,
    c'è qualche problema?!
    saluti
    Ax
    chaya2008@libero.it

    RispondiElimina
  33. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  34. Io lo conosco,ma conosco anche la sola psiche che c'entra poco o niente con l'Anima!
    Ma il messaggio di Amore non dev'essere esclusivo,nel Vangelo si parla espressamente di salvezza,dovuta alla grazia da parte di dio,che è data dal credere in Gesù Cristo come figlio di dio e che è morto crocefisso e risorto per noi, per la salvezza dell'umanità e poi le opere.

    Bene è proprio qui che il messaggio è pienamente distorto e cioè in tutta questa fissa per Cristo,tralasciando comunque il ruolo individuale di ogni singolo(che c'è e non ditemi di no),e cioè si arriva alla maniera OSSESSIVA.
    Mi sembra strano che dio vuole l'ossessione e quando si tratta di ossessione,o c'è in mezzo anch'essa, non c'entra NULLA il cuore, o l'Amore o l'Anima.Da quello che ho visto io e che ricordi la storia stessa di massa e singola(ma anche e soprattutto da quello che ho "sperimentato",provato,soprattutto VISSUTO da me,io stesso ciò,ma in questo blog abbiamo l'esempio di Giona,questa ossessione non da nulla effettivamente e non ha portato a nulladi buono ,e non cambia nulla anzi ha l'effetto contrario: egoismo ed egocentrismo....e questo erano e sono coloro che seguno ciò che dice la bibbia alla lettera.E si fa una cosa sposta l'attennzione e cioè l'ossessione, da un ossessione ad un'altra.E non è e non c'entra con Amore,salvezza,liberazione,Dio,Bene e Vivere ecc.
    ASSURDO pensare che se uno non crede in Cristo o crede in Cristo ma in una maniera differente dall'ortodossa,non ha Amore e non ne sia capace,bè mi spiace ma NON E' COSi' e penso che anche voi ne avete la prova di ciò nelle vostre vite.Fare questo ragionamento, che Giona ha più volte mostrato verso me e altri,non è per caso il DIVIDE ET IMPERA che fanno gli Arconti?
    Un teologo disse: pensi che basti credere? ma anche i demoni credono(vallo a dire a Giona che pensa che gli illuminati non conoscano la bibbia o non ci credono).Sono convinto che il messaggio principale, o perlomeno primario o iniziale, fu quello gnostico(inteso della connoscenza di sè(e se prima non parti da te,non ti metti e metti di fronte tè stesso, ciò che sei, chi sei e siamo tutti bravi a dire che lo sappiamo poi in realtà nei fatti non è vero, e non ti "aggiusti" dentro di te come fai?come fai a fare, manifestare tutto il resto,l'Amore?Ma è una cosa "logica" che si vede,sotto gli occhi di tutti,non ci vuole una bibbia o i vangeli gnostici ecc. per saperlo perchè è dentro di noi infatti ed è anche spoontaneo e chissà perchè questo messaggio nei vangeli appare poco e velatamente(prsente negli altri) che non è una cosa da poco conto anzi essendo la "rappresentazione" di cosa sia ed è l'Amore)e vi sbagliate di grosso se pensate che è egoismo o egocentrismo o a questo porta, ma invece è tutto il contrario),perchè è facile parlare di Amore ma cos'è?No perchè nell'Nt sembra ci sia solo una citazione di essa perchè tutti dicono,fanno l'assonanaza Gesù e Amore ma poi tutto sto Amore non è che ne sta parlato.Poi scusatemi ma questo Amore non è che è veramente il perno di tutto il Nuovo Testamento, che chè ne diciate a me sembra che ci sia quasi un mito dell'Amore nei vangeli canonici,cioè siamo noi che crediamo comunente che nei vangeli c'è tutto sto amore di quanto in effetti è scritto(Per questo anch'io invito a leggerli così molti "miti" si sfatano).Cioè anch'io posso dire e parlare di amore e poi,ma non dire poco o nulla. Poìi dico una cosa,mi sembra che i vangeli gnostici,perlomeno quelli che ho letto io cioè di Giuda e Tommaso, sembrano una porta verso l'Amore,senza più intolleranze e senza più divisioni soprattutto.
    La filosofia gnostica è sicuramnete il primo "pezzo" del messaggio di Cristo,veramente di chi per lui,perchè tentano di dire come superare le barriere del proprio sè per darsi agli altri attraverso il guardarsi dentro.
    Io ne sono sicuro perchè nella mia ricerca dell'Amore,iniziato dopo catastrofi-tragedie(letteralmente) nella mia vita(spirituale,psichico ogni tipo e punto di vista)non mi sono buttato nei guru come fanno in molti e hanno fatto tanti altri,ma mi è venuto spontaneo,da dentro,sentivo, ho sentito l'esigenza di guardarmi dentro,di ri-cercare Amore(perchè ciò è anche vivere effettivamente) ed ho tratto alcune "conclusioni",non solo su di me ma anche generali,sull'universo,universali,cioè fatti(e se sono fatti sono ogettivi perciò veri e sono "universali") e dopo lessi i suddetti vangeli gnostici e c'era riportato tutto ciò che con l'Anima ho toccato,vissuto e che mi ha migliorato e che continuo pure.Insomma non sono scappato da me stesso,l'umanità e ognuno di noi scappiamo sempre da noi stessi e siamo i primi a non accettarci e questo tanti danni crea e pesno che questo accada ad ognuno di noi, anche tutti i giorni, non solo in periodo brutti della nostra vita,e scappiamo,ma non dobbiamo scappare solo così ci si salva che poi salvezza sta per LIBERAZIONE.
    Inutile soffermarci sul fatto che molte cose sono aggiunte posteriori nel vangelo.Pare onesto non ammettere ciò e non prendersi la responasabilità di ciò facendo finta che non è?Oppure la ripresa dei culti precedenti,pare onesto poi ridere le stesse boiate pur sapendo,essendo consapevoli(vedi Bojs).....Ah ma già certo la colpa è di satana che ha anticipato tutto e certo, non ci avevo pensato.Poi il 666 e il marchio, altra stranezza ma dio gioca con la matamatica?Il passo sul 666 dice:chi è intelligente calcoli.......Primo non si capice perchè dice calcoli se ha detto che è il 666,poi dice che è un numero d'uomo perciò è l'uomo,quindi a me è venuto da pensare che il suo contrari cioè 999 dia dio,interessante vedere il 9 per la cabala.Poi cosa,per me, gravissima dice chi è intelligente, qui sta la sapienza.....ammappa in tutta la bibbia gli intelligenti sono letteralmete quasi "dannati" da dio e poi qui dice chi è intelligente(e ma naturlamnet l'intelligente si riferisce il seguire cristo ecc. però più quello gnostico in effetti,che poi quello gnostico è la chiarificazione di quello ortodosso)Di sicutro se si tratta del chip non te lo vengono a dire e nè,soprattutto, ti vengono a dire che te impiantano,magari con un vaccino come diceva qualcuno oppure proprio o anche con le scie chimiche.

    p.s. Poi diciamocela tutta,non è il messaggio di Cristo in realtà, ma di TUTTI.Confucio e molti altri prima di Cristo hanno parlato di Amore,Si proprio quello con la A maiuscola quello che comumente definiremmo amore incondizionato e quindi senza ricambio, questo perchè è scritto in ognuno di noi(individualità, ma dov'è in tutta la bibbia(?)))dentro di noi basta chiedere e la risposta ti sarà data,basta cercare dentro di noi le risposte sono lì.A proposito qui vorrei aggiungere un'altra frase di un indiano che disse che Dio si è nascosto nel posto apparentemente più inaccessibilie per l'uomo e cioè dentro di lui.
    La parola e perseverare in essa,che poi porta alla connoscenza,è la continua ricerca dell'Amore Puro Sincero e Vero

    Quindi in una frase: finiamola con l'ossessione cristica e proseguiamo piuttotosto parlando di ciò che è l'Amore,scambiamoci sinceri gesti di Amore insomma finiamola con le chiacchiere(cristo e compagnia)e diamo moto all'Amore.

    p.s.2 Altro mito non tanto vero da sfatare:i cattolici perlomeno quelli che vanno in chiesa,vedono cmq ad es.che la madonna è solo una subordinata di dio,cioè sanno benissimo che il fulcro di tutto nel cristianesimo è cristo e dio e che la madonna non è dio e non è che poi a parte essere la madre di cristo c'entri una cippa, solo le donne più anziane insistono un pochino con la madonna(forse perchè è donna come loro?) e che prima della messa cantano il rosario punto.Per il resto mi sembra che quella cattolica sia in realtà quella più chiusa e attaccata alla bibbia anche se fa le ossessioni con i riti ecc.(inutili anche secondo la bibbia,cioè per l'Nt perchè l'At dice un pò il contrario e menomale che nella bibbia c'è concordanza,figuriamoci se non c'era. Appunto come dici tu che secondo me è questo,e porta anche la ossessione-cristo o la cristo-ossessione:Purtroppo i più pensano che sia una perdita di tempo,e quindi lo dedicano a teorie complicate e confuse che non li porterà da nessuna parte... )

    Ciao

    RispondiElimina
  35. loro sono già immortali ma non lo sanno e facendo cosi si fanno karma negativo e retrocederanno nella catena evolutiva e la prossima vita staranno male, magari nascono in un paese dove sono schiavizzati di brutto: xke ognuno raccoglie cio ke semina
    e ovviamente i demoni non manterranno mai la parola!
    mi dispiace pero ke il karma negativo se lo beccano pure i loro familiari ai quali evidentemente non vogliono bene

    RispondiElimina
  36. @ stefano

    [[ Un teologo (stefano/buffy) disse: pensi che basti credere? ma anche i demoni credono(vallo a dire a Giona che pensa che gli illuminati non conoscano la bibbia o non ci credono) ]]


    “Tu credi che c'è un Dio solo? Fai bene; anche i demòni lo credono e tremano! Ma vuoi sapere, o insensato, come la fede senza le opere è senza valore”? (Giacomo : 19,20)

    i demoni sanno chi è l'Eterno infatti TREMANO e stanno dietro le quinte senza farsi vedere, sanno che possono sempre contare su dei pupazzi che muovono a loro piacimento ( ancora per poco e anche questo sanno)

    [[ Bene è proprio qui che il messaggio è pienamente distorto e cioè in tutta questa fissa per Cristo,tralasciando comunque il ruolo individuale di ogni singolo(che c'è e non ditemi di no) ]]

    io non ti dico di no, ecco il “RUOLO INDIVIDUALE” di ogni singolo:

    «Beati i poveri in spirito,
    perché di essi è il regno dei cieli.

    Beati gli afflitti,
    perché saranno consolati.

    Beati i miti,
    perché erediteranno la terra.

    Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia,
    perché saranno saziati.

    Beati i misericordiosi,
    perché troveranno misericordia.

    Beati i puri di cuore,
    perché vedranno Dio.

    Beati gli operatori di pace,
    perché saranno chiamati figli di Dio.

    Beati i perseguitati per causa della giustizia,
    perché di essi è il regno dei cieli.

    Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia.

    Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli. Così infatti hanno perseguitato i profeti prima di voi.
    (Matteo5:3,12)



    un saluto nel misericordioso amore di Cristo

    Dio è ancora sul Trono
    Giona

    RispondiElimina
  37. beh quando la balena caga giona parla...sarà debunker o semplicemente mentalmente controllato? mistero!

    RispondiElimina
  38. vatikazzo hackerato vatikazzo sfortunato
    http://www.vaticano.com/hacked.html

    RispondiElimina
  39. Senti Giona, avevo ragione!Io le tu michiate le ascolto,tu non ascolti le mie.
    Divide et impera,ma non di certo da parte mia.Perciò,quando tu pare altri parli da che parte stare,la tua non è l vera parte.Perciò il lavoro dei "demoni" che poi nel cammino ti rendi conto che demoni non ci sono mentre tu pensi che tu sei santo e solo gli altri al di fuori sono indemoniati(bè mi spiace ma è più esatto il contrario e si sa che la bibbia già non può essere attendible perchè non ha come base l'amore ma si muove solo intorno al concetto di salvezza dal diavolo che è bene diverso,un'altra cosa)

    p.s. sei così arrogante e come ho detto nel commento precedente,anche precipitoso che dici sono buffy, ma peccato per te che certe verità non le sa solo buffy

    Non sono buffy(e in passato mi sentti via mail anche con zret),se vivi di amore fatti aiutare da esso visto la situazione attuale,poi non ho detto niente di falso in quel commento.
    Anch'io comincio a pensare che Giona sia un debunker,perchè è peggio che negare davanti l'evidenza(mi riferisco alle modifiche della bibia soprattutto quelle riscontrate nell'Nt).Tanto è questa la tecnica riempire del visrus-cristo i siti(non controllati come zret) che indagano e trattano su argomenti scomodi così da influenzare le ricerche ad es. di google quando si ricerca il visru-cristo.Secondo voi Giona come c'è venuto qui......?

    Ciao perloni!

    RispondiElimina
  40. A Giona il ruolo individuale ATTIVO ,no passivo e non mi dilungo neanche di più se non lo sai vattelo a sapere,la bibbia sembra che tratti di dio per dio NO per l'uomo come invece dice il "mito" teologico che avete costruito sopra di essa.

    RispondiElimina
  41. Poi tanto zret,se vuole. può benissmo vedere la provenienza dei comneti miei e di buffy e vedere che non sono dallo stesso posto.

    RispondiElimina
  42. Ah a proposito hai letto questo post dell'amica buffy?
    http://perlecomplottiste.blogspot.com/2008/05/leggiamo-la-bibbia.html

    RispondiElimina
  43. To il 666 era 616 con tanto di foto del papiro(poi che non c'erano e ci sono varie versioni e ma naturlamnet noi abbiamo quella vera)
    http://www.deiricchi.it/index.php?docnum=728

    RispondiElimina
  44. ste quella ricerca sul 666 è errata, se mi avessi seguito lo sapresti ke nella vulgata non compare nessun numero ma il nome di un imperatore romano..

    RispondiElimina
  45. mi offro volontaria di fare un balletto exotico in in chat via web cam, per attestare la mia persona!
    :-))))))

    RispondiElimina
  46. lascialo stare è un bigotto o un debunker

    RispondiElimina
  47. Il tempo c'era in realtà Tito!
    La "profezia" di Isaia Emmanuele è Ciro II che libera gli ebrei da Babilonia,cioè li sposta.
    La leggenda della nascita è ripresa dalla storia di Romolo descritta da Omero,l'Apocalisse è la profezia di Platone fatta su Atlantide e la città santa è la città dell'impero del tempo e cioè Roma dove guarda caso c'è il Water e sappiamo che è ancora al lavoro. Satana ha vinto con la sua sottile astuzia. E il regno dell'Anticristo è stato non di mille, bensì di duemila anni.
    Ebla conferma che il dio venerato era quello siriaco perchè yavhè e l'altro dio si sovrappongono.
    Confermato storicamente che all'inizo a capo della religione sono le donne.Per il cristianesimo Costantino fece il resto e mise i fiocchi

    Ciao a tutti

    RispondiElimina
  48. Ah documentato che il Water ha preso tutte le cose storiche che potevano sconfermare anche se basta un pò di logicacmq dimenticavo anche che hanno bruciato e fatto a pezzi molte biblioteche come quella di alessandria d'egitto

    RispondiElimina
  49. infatti zret,ciò che vogliono è un corpo,il corpo e tutto ciò che lo circonda,e qui che loro non possono venire,questo è il posto fantastico,il paradiso,l'eden.

    adesso cercano di guadagnarsi il consenso.....

    un caro saluto.anto-az

    e molto di piu.......andrò oltre tra non molto.

    RispondiElimina
  50. L'eden si.
    Perchè altrimenti si concentrerebbero sempre nel dire questo mondo no,e questo mondo così colà,insomma lo "demonizzano" sempre,gioendo(?)di un altro, sempre con l'esterno e allora vuol dire che è l'interno il giusto,cioè dove tenere gli occhi.
    Secondo me,il corpo bè lo hanno e non(se parliamo del restante 95%)
    Ciao

    RispondiElimina
  51. anto se mi avessi seguita visto ke ti dicevi amico, lo sapresti ke loro SI INCARNANO QUI
    confermo quanto detto da ste in parte, l'apocalisse c'è stata 2000 anni fa e ha vinto il diavolo
    non era atlantide ke era il regno del serpente, li ha perso, ma l'apocalisse era di 2000 anni fa e parla della francia e di dragoberto
    e ahime ha vinto il male

    RispondiElimina
  52. ehh baffy,certo che sono tuo amico,e di tutti voi.
    bhe si, confermo,ma solo in parte,ero arrivato gia a certe conclusioni,ma.......
    se sai ascoltare,sai anche quando parlare,e se parlare!
    la convizione........gioca brutti scherzi,anche ad esseri cossidetti onnipotenti.

    non del tutto baffy,i giochi son riaperti,o forse non sono ancora conclusi.

    RispondiElimina
  53. Il Regno di Dio e' dentro ognuno di voi...... colui che conosce tutto, ma ignora se stesso, e' privo di ogni cosa.
    Dal vangelo di.....non mi ricordo quale.

    Ciao a tutti

    RispondiElimina
  54. http://digilander.libero.it/maximusmagnus/Gnosi/Paolo.htm

    http://www.6i66ia.com/it/home.htm

    è una interpretazione che fa un pochino pensare.

    RispondiElimina
  55. giona sei anche scemo,il teologo è igor sibaldi

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

AddThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...