29 agosto, 2008

Vietato vivere

Grazie ad un decreto del Ministro dell'inferno, Maroni, ai sindaci sono stati conferiti amplissimi poteri. Ormai in moltissimi comuni è vietato quasi tutto: il cittadino non è assimilato al delinquente, poiché il cittadino, per le istituzioni è un delinquente, sempre e comunque. La punizione degli psicoreati è ormai prossima. Con il pretesto della "sicurezza", si intendono gettare le fondamenta del Quarto Reich, in tutto il mondo.

Certamente molte città italiane e parecchi quartieri sono diventati delle bolge infernali, popolate da criminali incalliti. Vi dominano il meretricio, lo spaccio di stupefacenti, traffici illeciti di ogni tipo. E' necessario trovare un modo per arginare la violenza e per garantire ai cittadini condizioni di vita accettabili.

Gli stati, che sono, escluse alcune eccezioni, i principali artefici e promotori della corruzione, dell'immoralità e della delinquenza, attraverso i loro potenti mezzi ed i loro potentissimi media, sfruttano il solito sistema per rafforzare la coercizione sui cittadini-sudditi. Problema: diffusione sempre maggiore della malavita; reazione: sono necessarie misure severe per combatterla; risoluzione: introduzione di leggi e norme sempre più draconiane con cui, alla fine, sono eliminate le residue libertà in primis dei cittadini onesti, perché gli scellerati istituzionali ed i loro complici potranno tranquillamente continuare a delinquere. Si pensi al famigerato indulto che fu promulgato proprio per creare le condizioni che hanno poi determinato le reazioni della gente.

I benpensanti, i "manichini ossibuchivori", plaudono alle iniziative dei vari borgomastri, trasformatisi in balivi.

I benpensanti, che uccidono con i loro investimenti bancari, i loro consumi sfrenati, plaudono allo stato di polizia, applaudono i soldati nelle metropoli. Anche stolti cittadini, ancora convinti che le istituzioni sono state create per il bene della collettività, smaniano per abbracciare i militari... microchippati. Contenti loro! La solita sindrome di Stoccolma.

Se solo si conoscessero i retroscena, si eviterebbe di demonizzare solo il pur esecrando scippatore che rapina i passanti per acquistare, con i soldi rubati, la dose di droga. Lo scippatore, anche se non lo sa, è l’ultimo anello della catena del sistema. Senza i malfattori, il sistema crollerebbe.

Ignoriamo forse chi fornisce le sostanze chimiche per raffinare gli estratti dalle foglie di coca? Ignoriamo chi, nei suoi attrezzati laboratori, crea droghe sintetiche con cui persone già quasi del tutto ottuse finiscono di ottundere un barlume di senno? Ignoriamo chi le commercializza e con la complicità di chi?

Intanto, il sindaco di Sanremo, desideroso di emulare i suoi colleghi, ha emanato la seguente ordinanza: "E' tassativamente vietato a tutti i residenti di respirare nei giorni di irrorazione chimico-biologica al fine di non consumare il poco ossigeno rimasto nell'aria. I trasgressori saranno puniti con un'ammenda da 100 a 1.000 euro, a seconda dei litri di ossigeno inspirati."

Qualcuno ha già battuto il primato già notevolissimo di Majorca.



TANKER ENEMY TV: i filmati del Comitato Nazionale

Trattato di Lisbona: firma per chiedere il referendum

7 commenti:

  1. A proposito del sindaco,sempre quello di acuto intelletto,immagino!mi hai fatto sorridere!
    siamo in piena,anzi colma follia,dai capi, alla collettività,
    per qualche savio superstite sono cavoli amari!
    Per far traboccare il vaso occoreva giustoappunto la soluzione di lasciare ai sindaci libertà d'interventi....sappiamo chi essi "sono"!popolani!ottimi rappresentanti di un popolino da rieducare e figurarsi come può un sindaco della loro fatta!
    ci sono casi che sfiorano non solo la follia,il senso di onnipotenza,ma anche la comicità vera e propria, per chi ha conservato il senso umoristico e gli viene ancora da ridere!
    ciao zret
    Buona Giornata
    angela

    RispondiElimina
  2. Mi accodo e rimango sempre più esterrefatto O_o

    RispondiElimina
  3. Caro Antonio,

    come hai BEN EVIDENZIATO nel tuo ottimo articolo, purtroppo assistiamo alla realizzazione di ciò che ormai da anni si preannunciava ... lo stato di polizia permanente.

    Ma questi eventi non sono altro che solamente l'inizio di qualcosa di MOLTO PIU' GRANDE e profetizzato 2000 anni fà.

    Di certo c'è che la maggioranza accetta di buon grado tali norme restrittive con un senso di generalizzato "Giustizialismo" che NON HA NULLA a che fare con la VERA GIUSTIZIA.

    Quì non è la 'ribellione' [ESTERIORE] che può risolvere il problema ... ma la non accettazione del male in ogni sua forma sia esterna che interna a noi.
    Poichè se qualcuno pensa di diventare sostenitore di qualsiasi rivoluzione poi non farà altro che andare ad alimentare la spirale di vilenza e morte (come nell'inflazione) con la risultante che alla fine vincerà SEMPRE IL MALE.

    Vincete il male con il bene, fù detto.. amate e non odiate.

    Questo principio anche se sembra "anacronistico" in realtà racchiude la Vera Rivoluzione, la Vittoria del bene sul male in ogni sua forma.

    Ma se solo pochi lo attuano nella propria vita è chiaro che il male avrà sempre l'alimentazione necessaria alla sua sussitenza nel mondo.
    Per questo motivo c'è bisogno di un intervento "esterno" all'uomo ... altrimenti egli non uscirà MAI dalla spirale viziosa in cui si è infilato da secoli.

    Gli sforzi umani per portare "Pace & Sicurezza" nel globo si sono sempre rivelati inconcludenti.. in ogni epoca e sotto qualsiasi Regno o Governo. Perchè fino a quando esisterà il male occulto in celato in ogni uomo o donna ... questo prenderà prima o poi il sopravvento estrudendosi nella vita materiale e sociale.

    Le nuove leggi antesignane di un Nuovo Ordine Globale sono il terreno su cui sarà innestato il "nuovo seme" (il marchio) che identificherà e controllerà TUTTO anche la coscienza.

    Se questa è LIBERTA' meglio morire schiavi.

    Un forte e caro abbraccio fraterno.

    B O J S

    RispondiElimina
  4. Sì Bojs, il tono del testo è un po'scanzonato, ma i fatti non lo sono per niente.

    "Per questo motivo c'è bisogno di un intervento "esterno" all'uomo ... altrimenti egli non uscirà MAI dalla spirale viziosa in cui si è infilato da secoli".

    E' quello che sostengo da molti anni: non sarà l'uomo a salvare l'umanità, ma gli uomini, pur di non rinunciare all'illusione del loro piccolo, misero libero arbitrio, gettano alle ortiche la libertà. La libertà, propagandata dal sistema, è vera schiavitù.

    Un abbraccio.

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

AddThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...