16 ottobre, 2007

Minimalismo

Parva, sed apta mihi

Durante una delle mie scorribande tra i siti della Rete, mi sono imbattuto in un articolo scritto da N.W.O., Break uno, e dedicato ad un semplice incontro con un signore che distribuiva quotidiani gratuiti. Noto che alcuni si attendono rimedi, risoluzioni: non siamo taumaturghi ed i consigli sono quelli, ad esempio, suggeriti da Bojs, adatti a chi possa e voglia seguirli.

Il fresco, commovente articolo, cui sopra accennavo, inoltre fornisce una piccola grande risposta: un sorriso, uno sguardo di reale comprensione, un saluto sincero e cordiale sono la risposta. Sono il segno di una reale volontà di cambiare, di un approccio solidale col mondo: a poco servono il tanto decantato ed egocentrico lavoro su sé stessi, i corsi organizzati ispirandosi agli insegnamenti, spesso volgarizzati e fraintesi, di qualche guru, da Gurdjeff (arido e sussiegoso maestro) a Ramtha, becera parodia dell'iniziato. Un po' di meditazione e di libri sulla medicina naturale renderanno gli uomini migliori, ammesso che gli uomini siano perfettibili, laddove sono incline a pensare che neanche mille vite potrebbero purificare un homo humus? Ne dubito assai.

Dunque torniamo a ciò che è basilare, idoneo ai principianti e, nonostante ciò, arduo: non si tratta di essere deamicisiani, ma di capire che, a volte, è sufficiente un piccolo gesto, purché spontaneo e disinteressato, per diffondere un po' di armonia, per creare un'intesa fondata sul silenzio e sull'empatia. Ci dedichiamo a sfibranti studi filosofici e scientifici, dimenticando quanto affermava provocatoriamente (?) André Gide: “Contiene più verità un carretto di verdura che l’opera omnia di Cicerone”. D'altronde cerchiamo di scoprire i segreti della vita e del cosmo, sezionando il D.N.A. o facendo collidere le particelle subatomiche negli acceleratori, mentre il significato (o il non senso, ma la differenza è labile) dell'universo si annida nelle screpolature dell’intonaco su una parete.

39 commenti:

  1. Ottimo! OTTIMO!

    Mi trovi pienamente d'accordo.

    Un Saluto a zret e a tutti i lettori e fratelli del blog, in particolare anto-az, per i preziosi e gentili consigli mi ha suggerito.

    Un caldo abbraccio fraterno.

    RispondiElimina
  2. Ciao Donnie, grazie a te. Poi, se non sono indiscreto, mi rendi partecipe dei consigli dell'ottimo e solare Anto-az.

    Ciao!

    RispondiElimina
  3. Ciao zret, mi sta semplicemente aiutando ad avere maggiore coscenza di me stesso, tramite il cosiddetto 'viaggio astrale'. Anche se magari l' argomento può suonare 'non comune' (diciamo così) mi fa veramente molto piacere (come dicevi giustamente tu nel post, e in quello che hai linkato) trovare un amico, che possa dedicarti un po del suo tempo e della sua esperienza, della sua gentilezza al dilà del tema della conversazione.

    Niente secondo me può farti cominciare meglio la giornata che il sorriso di gioia di uno\a sconosciuto\a.

    Ti saluto e ti abbraccio ancora.

    RispondiElimina
  4. The power of good bye!!!
    per chi ci crede....
    io ci ho creduto....
    la maggior parte se lo sono preso gli angeli!!!!!!
    angelotta

    RispondiElimina
  5. Tutti molto criptici i tuoi reply, angelotta.. ;o)

    RispondiElimina
  6. Angelotta, sei ermetica oggi. Top gun? Un pirlota... genia.

    RispondiElimina
  7. stuzzicanti vero?...
    chiedo scusa per le paroline all'orecchio del padrone di casa...
    caro donnie, non c'è niente di più bello di un saluto,specie a prima mattina,sai...dove abito io è una stradina antica dove è normale....salutare...senza essere necessariamentie nè amici nè conoscenti...semplicemente passanti!...vecchi, bambini, giovani...marocchini,perfino un poucher!che conosco da bambino!
    usi antichi, in una quartiere antico, tra gente antica...
    piace molto...è altamente positivo scambiarsi un sorriso,un saluto,un augurio...
    perfetto l'articolo di Zret!
    sembra scritto su misura...mia!
    angelotta

    RispondiElimina
  8. uhhu!hai ragioneee!
    che dico? top gun!....
    chiedo venia....
    meglio un indiano con la sua pipa...ok?
    dai sorridi Zret....
    angelotta

    RispondiElimina
  9. Ciao Zret,
    ti ringrazio per questa citazione, ne sono onorata :)
    Non posso che quotare un commento di Donnie:
    "Niente secondo me può farti cominciare meglio la giornata che il sorriso di gioia di uno\a sconosciuto\a."
    Quanto poco ci costa, un simile gesto, eppure quante poche persone si rendono conto della sua importanza.
    Molti, è vero Zret, si perdono nello studio di filosofie antiche o in corsi su astruse tecniche orientali, e si dimenticano che il gesto più semplice e assieme più potente che possono fare è proprio donare un sorriso agli altri.
    E come reagiscono le persone al sorriso sincero di uno sconosciuto? Spesso si sorprendono un po', e si lasciano andare a loro volta a un sorriso sincero.
    Da una parte, mi rattrista constatare che siamo arrivati al punto in cui la gente si stupisce di trovare tanta benevolenza gratuita; dall'altro, mi rafforza vedere come basta davvero, ma davvero, poco per ritrovare, e far ritrovare, quella che dovrebbe essere la condizione normale dell'uomo.
    C'è speranza :)

    RispondiElimina
  10. Ciao Angelotta, indiano va molto meglio!

    NWO, dalle tue parole promana un senso di schietta umanità che è pure nel tuo articolo. Consiglio a tutti di leggerlo: è una gemma lucente e preziosa.

    Ciao e grazie!

    RispondiElimina
  11. Condivido in pieno...inoltre l'uomo "moderno" così evoluto, istruito e tecnologico, sa vivere? Ognuno tiri le sue conclusioni...

    RispondiElimina
  12. ciao a tutti.
    per vivere il bene,devi prima essere consapevole di tutto il male.lo devi sperimentare.

    siate ricercatori,speculanti.

    com amore, anto-az

    RispondiElimina
  13. ciao zret,vorrei che mi rispondessi,a questa domanda in modo esauriente.
    perche hai chiesto a donnie,in cosa lo stessi aiutando?

    RispondiElimina
  14. Ciao Anto.az, l'ho chiesto perché credo che tutto ciò che può mogliorare la vita di ciascuno di noi debba essere comunicato anche agli altri. Comunque non volevo essere indiscreto né invadente.

    Ciao!

    RispondiElimina
  15. ciao zret,non sei ne indiscreto ne invadente,io ti sento mio fratello,e non solo virtualmente,come del resto con tutti.

    io,non mi ritengo ne meno ne piu agli altri,e mi dispiace se questo non traspare nei miei comments.


    vostro fratello,anto-az

    ps:vi terrò informati,dopo averle sperimentate su me.


    con amore,anto-az

    RispondiElimina
  16. zret tu dici che anto dovrebbe mostrare la sua conoscenza per essere d'aiuto,,ma te spesso quando io e lui e altri ti diamo le nostre conoscenze ci liquidi velocemente con un "non funziona" anche se son cose x te nuove che non hai mai provato, quindi prima mangia la pasta e dopo di che non ti piace...lo stesso fa tuo fratello sfottendo...per giorni ho postato x essere d'aiuto ma tu non ascolti...ora chiedi che ti sia dato cio che non hai voluto cogliere nei giorni scorsi...cio su cui te e tuo fratello ci avete preso in giro e ci avete sfottuto...eppure ti abbiamo detto piu volte, vieni su msn...

    RispondiElimina
  17. il fatto zret è che te nn ascolti le persone sei tropo egocentrico, se te avessi ascoltato, nel post precedente nn avresti chiesto ad adamo cos'è l'onda quantica xke io te ne avevo gia parlato giorni prima e come ringraziamento del mio avvertimento da parte di tuo fratello straker mi son beccata un bel: che droga usi?
    ----------
    non ascoltate, sfottete e poi vi lamentate se noi andiamo avanti senza di voi...
    .............
    non ascolti proprio nei due post precedenti vi ho postato lo stesso messaggio del fascio di luce disintegratore...te hai risposto? no!

    RispondiElimina
  18. Mercy, dovresti essere più chiara, altrimenti come è possibile replicare? Per onda quantica intendi l'onda galattica? Il fascio disintegratore è un'arma degli Oscurati e dei loro alleati? Comunque mi pare che non abbiamo molte vie d'uscita: l'orgone non ha fatto piovere, la siccità e la carestia incombono. I veri rimedi sono poco attuabili.

    Ciao

    RispondiElimina
  19. e ridaie ma allora lo fai apposta? devo rimetterti tutti i links dell'orgone che scioglie le scie in 20 minuti? devo farti parlare col tipo del sito dell'orgone e col suo amico che ha bonificato un terzo dell'africa e ha fatto piovere e ha fatto ricrescere alberi?
    lo vedi che sei ottuso?
    il fascio disintegratore è un arma microonde molto probabilmente, l'onda quantica è cio che tu chiami galattica ma di galattica ha ben poco, è UN ONDA QUANTICO ENERGETICA CHE TUTTO BRUCIA E RIPORTA LA TERRA IN 4D

    RispondiElimina
  20. CONTINUA A DIRE NN FUNZIONA L'ORGONE CON TUTTI I VIDEO CHE PROVANO IL CONTRARIO E COL TIPO CHE HA BONIFICATO L'AFRICA E DOPO LAMENTATI XKE ANTO NON TI PARLA IN PVT...SEI TE KE TI ISOLI, OTTUSO...SENZA OFFESA

    RispondiElimina
  21. PS PER ANGELOTTA, IO NN SONO STATA ESCLUSA DAI PVT E DALLE CHAT COI FREQUENTATORI DI QUESTO BLOG A DIFFERENZA DI ZRET, TU CHE ACCUSAVI ME, CHE DICEVI CHE QUI ERO DI TROPPO, CHE DICEVI CHE PARLAVO CAVOLATE, IDEM PER STRAKER KE MI PRENDEVA IN GIRO E MI SFOTTEVA LADDOVE IO VOLEVO ESSERE D'AIUTO...ORA AVETE LA PROVA CHE LE PERSONE MI DANNO RAGIONE E STANNO DALLA MIA PARTE! MA DUBITO CHE CHATTERANNO CON STRAKER, ANGELOTTA O ZRET XKE NN SI FIDANO DI VOI!

    RispondiElimina
  22. EVIDENTEMENTE TUTTE LE PERSONE CHE MI CONTATTANO IN CHAT O PVT A DIFFERENZA DI ANGELOTTA NON MI CONSIDERANO DI TROPPO!

    RispondiElimina
  23. Zret scrive nell'articolo:

    "...a poco servono il tanto decantato ed egocentrico lavoro su sé stessi, i corsi organizzati ispirandosi agli insegnamenti, spesso volgarizzati e fraintesi, di qualche guru, da Gurdjeff (arido e sussiegoso maestro) a Ramtha, becera parodia dell'iniziato. Un po' di meditazione e di libri sulla medicina naturale renderanno gli uomini migliori, ammesso che gli uomini siano perfettibili, laddove sono incline a pensare che neanche mille vite potrebbero purificare un homo humus? Ne dubito assai".

    Serve a poco il "tanto decantato ed egocentrico" (sic) lavoro su se stessi!?
    Ma l'hai mai provato?
    E' implicito che no, ti basta... "un po' di meditazione e di libri sulla medicina naturale renderanno gli uomini migliori"...

    Per quanto sia lodevole l'apprezzamento dell'articolo di n.w.o., l'invettiva contro il lavoro su se stessi ce la potevi risparmiare.
    Dopo il recente episodio che sai, mi sa che avresti bisogno proprio di quello... una guida esperta che non sia necessariamente una scuola di Gurdjieff (morto e sepolto quasi 60 anni fa) o di Ramtha (non piace neppure a me), ma qualcosa di fresco e attuale.
    E' anche vero che non c'è più tempo per iniziare a lavorare su se stessi adesso; si sono già chiuse delle porte, e chi è rimasto fuori deve arrangiarsi con quello che già ha.
    Egocentrico è chi rifiuta di lavorare su se stesso, mi pare.
    La differenza tra "un po' di meditazione" da soli e un lungo lavoro con una scuola è che nel secondo sei messo a confronto con altri che lavorano su se stessi, impari ad interagirci, impari a funzionare come squadra, come GRUPPO DI LAVORO, proprio la cosa che manca agli "sciichimisti" come noi. Non siamo capaci di organizzare alcunché al di fuori di edificanti scambi verbali su internet.

    Siamo condannati a subire il N.W.O. proprio per questa debolezza.
    Il lavoro su te stesso ti vaccina contro influenze occulte e ti aiuta a trovare il tuo centro, a non essere più all'effetto degli altri.
    Il fatto di essere un tale gruppo eleva al cubo questa centratura, sviluppa potere impersonale e compassione.
    La Coscienza va sviluppata, non ci viene data "chiavi in mano" dalla nascita.
    Il morire prima di morire non ci viene dato come un valore, nel corso dell'ordinaria vita quotidiana. Anzi, tutto trama per tenercene ben lontani. In questo senso, anche le scie chimiche sono una distrazione.

    Ah, il lavoro su se stessi dovrebbe anche sviluppare una grande medicina, l'umorismo, il prendersi alla leggera.

    RispondiElimina
  24. [...]Dopo il recente episodio che sai...

    Chiariamo che dietro questa sibillina frase non c'è un reato (vale per chi legge PoP), ma una incresciosa dimenticanza da parte mia, per la quale ho già ripetutamente chiesto scusa, quindi se hai da prendertela con qualcuno e fare del sarcasmo, fallo con me e non con Zret, che non è responsabile per mie distrazioni. In secondo luogo, quell'episodio, dimmi, è divenuto per te una questione di Stato? Vogliamo darci un taglio? Grazie! Chiuso l'argomento, spero.

    Mentre tu fai un lavoro su te stesso, altri fanno un lavoro di spraying clandestino sul tuo organismo. Se è sufficiente fare un lavoro su se stessi per mettersi al riparo da attacchi chimici, biologici, radioattivi, beh... allora voglio meditare anche io. ;-)

    :: STRAKER ::

    RispondiElimina
  25. guardate di leggere meglio david icke xke sputtana di brutto ramtha, allora la radice etimologica di ramtha deriva da ram, dio del fuoco di atlantide, ovvero IL SERPENTE
    Io lessi un suo solo libro dove a parte auto elogiarsi continuamente dicendo: io sono il migliore, io sono il più bravo, io qui, io li, non vi è nessuno come me...ecc. non trovai nulla di utile, ovvero prometteva di insegnare a volare ma non una menzione nel libro su come fare...solo tanti io qui io li

    RispondiElimina
  26. Non mi dolgo di non essere conosciuto dagli uomini, ma di non conoscerli. (Kung fu tzu)

    Ciao!

    RispondiElimina
  27. Non mi dolgo di non essere conosciuto dagli uomini, ma di non conoscerli. (Kung fu tzu)

    perfetto Zret!
    ...condivido in pieno....
    e non per solidarietà,ma perchè è la verità...
    non si finisce mai di non-conoscere!
    ciao!
    stammi bene!
    ti ricordi?
    NTCDL....(forum LA STAMPA)..idem qui...

    P.S.
    L'ILLUSIONE COME CIBO QUOTIDIANO!
    IL SOSTENTAMENTO,LA FORZA OSCURA CHE AIUTA I DEBOLI A VIVERE......
    SIAMO TUTTI, PER MOTIVI DIVERSI, SUCCUBI DI TALE FORZA....TUTTI DEI DEBOLI!....ci hanno fatto così!
    angelotta

    RispondiElimina
  28. parla per te angelotta, senza offesa, io odio i deboli e chi si compiange

    RispondiElimina
  29. Pop sei un grande illuso. Il lavoro su sè stessi è anche e soprattutto lottare contro i mostri che fomentano il NWO.
    Se ragioni così, mi sa tanto che che tu sia bell'è pronto a ricevere il sigillo capovolto in fronte alias il bacio infingardo dell'Anticristo.
    Non è più il tempo di baloccarsi con il 'lavoro interiore', ma di combattere pur nei limiti delle nostre umilissime possibiltà.

    RispondiElimina
  30. Mi dispiace Paolo,e mi rivolgo anche ad Angelotta e soprattutto a Bojs ma Pop e anche la tanto "criticata" Mercy non hanno tutti i torti anche il suo è un modo di combattere nwo e co. forse è il migliore perchè comunque in "silenzio" e poi intanto è l'inizio e chi ben comincia.....
    Mi stupisce che noi che ci "occupiamo" ogni giorno della e nella nostra Vita di questi temi la pensiamo anche su una cosa come la conoscenza e la consapevolezza di sè, il lavoro su di sè,in una maniera così divergente.Ma se uno non fa ciò ma viene a sapere del nwo e compagnia bella quando deve agire "contro"/su di loro agisce solo in un modo:come un robot ed è quello che loro hanno sempre fatto + o - in silenzio con Noi tutti e quindi il pensiero/desiderio/atto di capire sè stessi e migliorarsi dove si è fallaci,con umiltà,senza presunzione senza cadere nei deliri di onnipotenza è il primo passo del Risveglio interiore è la prova della presenza dell'Anima.Mi dispiace ma sinceramente se uno che "non sa niente" e cioè è in uno stato di robot(e quindi lo stato iniziale di cui parlavo sopra) entra in questo blog ora come ora....bè non ci capisce niente e con questo intendo che neanche potrebbe azzardare ipotesi a riguardo di alieni, entità, Dio ecc. lascerebbe subito perdere perchè non avendo fatto "partire" quell'ambaradan su sè stesso, non comprenderà.Nella mia personale esperienza ho capito che il Male che c'è si "genera" perchè le persone sono ignoranti....ignoranti di sè stesse se non lo fossero quel minimo e + capirebbero anche le "anime" altrui e non farebbero e non darebbero il male che fanno e che danno e ci sarebbe solo un interscambio di postività(detto alla Bojs capirebbero che:non fare agli altri ciò che non vuoi sia fatto a te. Anche se però Bojs con sta Bibbia(speriamo che se la finisca proprio, non è una minaccia o un pseudo tentativo di censura o intimidazione,ma siamo realisti,concreti,obiettivi e sinceri e qundi atteniamoci,in questo contesto,di più ai fatti e non pensiamo sempre facilmente che parlare così,sempre all'interno nel contesto della bibbia, è perchè si è confusi,poco informati sui "fatti"e la "storia" o sono cose soggettive o magari è il demonio, satana,l'"anti"cristo"" che ci inganna) diciamocielo papale papale esagera, poi con tutti gli altarini la si può prendere solo come una fonte delle tante ma mi sembra troppo prenderla come principale e soprattutto direi come minimo,erronea considerarla come messaggio del Bene Supremo, Dio chiamatelo come vi pare che oramai sulla bibbia mi sembra alquanto evidente ciò.....e non è che Bojs lo fa apposta (altro che buona fede perchè la buona fedecon le informazioni che abbiamo sarebbe e farebbe altro) a parlare di tutto quello che accadrà(e fa bene e sono concorde con lui su molti fronti) e tralasciare piccoli particolari come ad es. appunto l'ambaradan su sè stessi il parlare SOLO di bibbia visto che in fondo potremmo fare benissimo lo stesso "lavoro" anche con altre "profezie", religioni,filosofie che non c'entrano nulla con la bibbia con la quale però differiscono per idea di Dio,uomo,Umanità,Universo,altri mondi ecc. .(Vi consiglio di riflettere su quest'ultimo punto che può,tra le altre cose,anche aiutarvi nell'ambaradan su di sè)
    Visto che le cose su di sè servono a poco o a niente spero che abbiate davvero compreso ciò che ho detto perchè,per capirlo,non è che ci vuole una comprensione o conoscenza di sè pazzesca o che va avanti da chissà quanto tempo.
    P.s. Ma non è che qui qualcuno e troppo "vecchio" e stanco e(quindi)stufo di dover "ammasare" la propria testa e anima(dopo tanti anni e con l'età raggiunta) di cose "spirituali" importanti da fare e quindi si scredità tutto quel minimo che si riporta come strada verso la "soluzione"!?(e non dite che non c'è o magari direte che lo avete fatto ma non ha funzionato)
    Ciao

    RispondiElimina
  31. Paolo, mi sembri un po' drastico nelle tue conclusioni. Considera l'illusione come il nostro stato naturale.
    Va be' che il Dalailama non è quello stinco di santo che sembra.... ma vogliamo buttare via l'insegnamento di Buddha insieme ai suoi sacerdoti?
    Chi stabilisce quando è o non è tempo di baloccarsi..... col lavoro interiore?? E' vero che non c'è + molto tempo, ma come si fa a sindacare come un altro impiega il proprio tempo, a cosa si dedica?
    Il sigillo... no grazie.
    Inoltre, come si può creare Unità d'Intento contro i volponi del N.W.O.??
    Mi sa che il gesto minimale, spontaneo, individuale serva a poco nella lotta; serve a venir isolato e "tazed" [Il verbo taze/tase significa usare un aggeggio elettrico sul corpo della vittima e dargli una scossa elettrica di non so quante centinaia di watt.] come al giovanotto nel video:
    http://princeofpeace-pop.blogspot.com/2007/09/quando-il-gioco-si-fa-duro.html#links

    Fratellanza e sorellanza di Intenti ORMAI non si può ottenere solo fidandosi dei pixel di un altro che scrive in una chat/forum/blog.
    Solo quando c'è già un caldo e vivo "mutual trust" si può lavorare fattivamente insieme anche via web.

    Nei miei limiti, il mio contributo.

    RispondiElimina
  32. paolo: il marchio della bestia è il verichip sottocutaneo
    ---------
    pop: rivedi la storia e la mitologia e magari dai una letta a "figli di matrix" tesoro xke il buddha era il re serpente di atlantide! e nn vi sono insegnamenti, quelli se li sono inventati poi per convincervi a stare dalla loro parte, ma era un assassino pedofilo e via dicendo...dimmi in cosa credi e ti diro come ti fregano!
    -----------
    va questi giorni sto litigando con tutte le persone che conosco xke non vogliono ascoltare e se ne fregano e il mondo va a puttane

    RispondiElimina
  33. anzi pop te lo dico x te no x darti contro: se te sei il male come incastri il bene? se te hai bisogno delle anime x usarle come batterie x ricaricarti xke te sei mortale e quindi vuoi che loro restino dentro matrix xke solo sulla terra (matrix) puoi controllarli cosa faresti? a parte prenderli diversamente a seconda delle loro credenze o del loro carattere o dei loro desideri...laddove trovi un anima pura come la incastri?
    gli dici che deve incarnarsi vita dopo vita x migliorare se stessa, gli racconti la stronzata del karma, ecco HAI FREGATO ANIMA! IL BUDDHISMO è LA PEGGIORE DELLE RELIGIONI, LA PIU CATTIVERIOSA, QUELLA CHE TI FREGA DI PIU
    idem x la new age...
    se invece abbiamo un coglione pieno di se e attratto dal sesso come lo freghiamo? lo facciamo nascere in islam...
    e se abbiamo un depresso paranoico con poca fede in se stesso? lo facciamo nascere in una famiglia cattolica...e cosi via...
    non siamo noi a scegliere le nostre incarnazioni poiche le nostre anime dormono e non sanno di essere incarnate! e se dai retta a una sola credenza, che sia buddhismo o altro, continuerai a vivere in matrix!
    noi siamo molto fortunati xke nn siamo nel medioevo o nell'eta della pietra e abbiamo acceso a un sacco di informazioni e dobbiamo liberarci da matrix ora, xke nn è detto che nella prossima vita, non scelta da noi ma da loro che ci prendono l'anima dormiente e c'è la ficcano dentro un corpo, saremmo fortunati come ora

    RispondiElimina
  34. stefano sono criticata xke le loro menti possedute sanno che dico il vero ma io continuero a dirlo xke anche se le loro menti sono possedute e pensano che io gli attacchi o sia contro di loro, io in verita penso alle loro anime dormienti, e siccome mi ricordo quando eravamo tutte anime in cielo e a quanto ci volevamo bene,penso che la fuori ognuno di noi ha una famiglia, padre, madre, marito, sposa, figli che ci attendono e piangono la nostra mancanza, mentre noi siamo qui, in una vita ci amiamo e nell'altra non ci ricordiamo chi eravammo e ci ammazziamo, ecco la gran stronzata della reincarnazione e allora non posso starmene zitta, io x amor loro DEVO ROMPERE I COGLIONI

    RispondiElimina
  35. Non voglio ovviamente entrare nel merito di vicende che non conosco, dico solo la mia sul discorso legato al mio post: per come la vedo io, il "lavoro su se stessi" è una parte importante della crescita di ognuno (poi bisognerebbe mettersi d'accordo su cosa si intenda con questo termine..). Credo che non sia strettamente necessario aderire o formarsi presso qualche scuola, anche se per esperienza posso dire che camminare assieme ad altre persone è molto diverso che camminare soli, e per quel che mi riguarda è anche preferibile. Può essere un gruppo appartenente a una qualche scuola come anche, semplicemente, un gruppo di amici che condividono il proprio cammino, anche solo in parte.
    Concordo con chi dice che è bene andare al fondo di se stessi, anche se è decisamente molto dura, perché porta a scoprire i "mostri" annidati nel più profondo di noi.
    Il regalare un sorriso a un estraneo, per tornare al mio post, non è opposto al lavoro interiore, anzi credo vadano assolutamente di pari passo. Personalmente, quel che volevo dire nel mio primo commento è che spesso ci perdiamo su volumosi tomi di filosofie "lontane", e ci racchiudiamo in noi stessi, tutti presi dalla frenesia di trovare magari verità illuminanti, e così facendo rischiamo di perdere di vista "tutto il resto".
    Un buon lavoro su se stessi dovrebbe, credo, andare di pari passo con l'apertura verso l'altro, non escluderla.
    Ad ogni modo, credo anche che ognuno ha i propri tempi.
    Ogni cammino è diverso, unico.
    Scusate l'intromissione e buon fine settimana.

    RispondiElimina
  36. Purtroppo ora non ho tempo, ma vorrei fare qualche riflessione sui temi toccati dai vari lettori.
    Appena possibile, risponderò.

    Grazie a tutti.

    RispondiElimina
  37. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  38. Dici il vero anche tu,nwo,nel dire che è meglio insieme e non da soli è che non si deve aderire ad una scuola e soprattutto hai capito,hai colto nel centro della questione e cioè che:Un buon lavoro su se stessi dovrebbe, credo, andare di pari passo con l'apertura verso l'altro, non escluderla.
    Ancora più vero il fatto che:Ad ogni modo, credo anche che ognuno ha i propri tempi.

    Ciao

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

AddThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...