01 agosto, 2015

L’enigma di Giovanni Battista



Chi fu veramente Giovanni Battista? Gli storiografi, basandosi sui Vangeli, hanno creduto di poter ricostruire la sua biografia nel modo seguente: nato intorno al 7 a.C. e morto nel 30 d.C., Giovanni sarebbe stato figlio del sacerdote Zaccaria e di Elisabetta, parente di Maria. Verso il 27 d.C. si ritirò nel deserto ove visse da asceta, annunciando l’avvento del Messia. Battezzò Gesù nelle acque del Giordano. Per aver disapprovato la convivenza di Erode Antipa con la cugina Erodiade, fu incarcerato e poi decapitato su richiesta di Salomè, figlia di Erodiade.

Giovanni Battista è personaggio quanto mai evanescente: infatti, oltre che nei Vangeli, è menzionato, se si escludono testi tardi di natura catechetica, solo da Giuseppe Flavio (Ant. 18, 109-119). Così non manca qualche autore, ad esempio David Donnini, incline a pensare che il Precursore non sia mai esistito. Donnini vede nel Battista una controfigura di uno fra i due Messia. E’ ipotesi forse estrema, ma è indubbio che l’immagine ufficiale del Santo è poco plausibile.

Già i Vangeli lasciano trasparire una rivalità tra il Messia (quale dei due?) ed il Battista nonché un certo antagonismo tra i rispettivi seguaci: parecchi anni dopo la crocifissione, ad Efeso, alcuni adepti avevano ricevuto soltanto il “battesimo di Giovanni” (Atti 18, 24-25; 19, 1-5). Gesù proclama il Battezzatore il “maggiore tra i nati da donna” (Luca 1, 44), ma lo ridimensiona definendolo "il più piccolo nel Regno" (Matteo 11, 11).

Nel Vangelo attribuito a Giuda Tommaso, nel loghion 46, si ribadisce: "Gesù disse:‘Da Adamo a Giovanni il Battista, fra quanti nacquero da donna nessuno è tanto più grande di Giovanni il Battista da non dover abbassare lo sguardo. Ma vi dico che chiunque fra voi diventerà un bambino riconoscerà il Regno e diventerà più grande di Giovanni".

Ancora oggi i Mandei, che formano una sparuta comunità religiosa a carattere dualistico, i cui fedeli vivono in Iraq, sostengono di essere i seguaci dei discepoli riuniti attorno al Battista, reputato il vero Messia in opposizione a Gesù, additato come impostore.

Pare che, a somiglianza di un fiume carsico, il Precursore abbia dato origine ad un’intrigante linea esoterica, la cosiddetta “tradizione giovannita”, sebbene la Chiesa nicena e post-nicena abbia agito per normalizzare questa figura. Tale corrente qua e là affiora, manifestandosi in opere criptiche, come i quadri di Leonardo da Vinci, il genio rinascimentale che fu anche un occultista. Lo stesso segno del Battista, l’indice diretto verso l’alto, potrebbe avere un significato non riferibile in modo banale alla trascendenza.

Giovanni XXIII (Angelo Roncalli), il primo pontefice affiliato ad una loggia di liberi muratori, scelse il suo nome da papa proprio come tributo a Giovanni Battista che è, tra le altre cose, il santo della Massoneria.

Giovanni Battista si festeggia il 24 giugno, dì della prima “apparizione mariana” a Medjugorie, fenomeno in qualche modo riconducibile alla Xenologia. Per convenzione la nascita dell’Ufologia contemporanea ha inizio il 24 giugno 1947, allorché Kenneth Arnold, uomo d’affari statunitense, avvistò, a bordo di un piccolo aereo, presso le Cascade Mountains (stato di Washington), nove grandi oggetti di forma quasi discoidale e dall’aspetto metallico.

Qual è il fil rouge che lega Giovanni Battista ai Mandei, al retaggio iniziatico giovannita, alla Massoneria ed a talune circostanze border line? Le investigazioni, rese complesse dalla scarsità delle fonti e dall’intrinseca difficoltà della questione, sono in fieri.

Qui un’interpretazione esoterica e simbolica della figura di Giovanni Battista.

Vietata la riproduzione - Tutti i diritti riservati

APOCALISSI ALIENE: il libro

La squola della Gelmini - di Antonio Marcianò - Gemme scolastiche da collezionare

6 commenti:

  1. Interessante il collegamento Battista/Ufologia, d'altro canto religioni e 'altri' hanno sempre avuto molto in comune, no? Alle riflessioni 'giovannite' io accosterei anche quelle su Maria di Magdala, iniziata ai misteri egizi e portatrice (come Giovanni?) di influenze esoteriche alla figura catalizzatrice e presumibilmente letteraria di Gesù, verso il cristianesimo essoterico. Comunque su San Giovanni, gli esoteristi si mostrano molto sicuri e perentori, come Leonardo del resto. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero: anche Maria Maddalena è figura di potente valore simbolico ed esoterico. Non dimenticherei la tradizione di Rennes Le Chateau ed altri addentellati.

      Ciao

      Elimina
  2. Stiamo attenti pero,,,dall'ufologia è molto facile precipitare nella new age! ...e se si finisce poi nell'esoterismo, il passo è estrememente breve dal satanismo! L'inganno di questo lurido mondo gioca proprio su questo.
    Nei vangeli e nel vecchio testamento si dice anche: anche i piu' colti, negli ultimi tempi, saranno ingannati! Un abbraccio a tutti.
    E come al solito...ottimo post Zret! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, Prank, in una frangia ufologica, soprattutto quella imparentata con il Contattismo, si annidano sinistri imbrogli.

      Ciao

      Elimina
    2. Vero Zret, quella frangia li è deleteria!

      Elimina
  3. San Giovanni Battista (che gli esoteristi considerano curiosamente figura coincidente con l'evangelista) si festeggia al 24 Giugno ed al 27 Dicembre, date solari molto importanti. Il battesimo impartito a Gesù è segno di adesione allo spiritualismo giovannita: è il maestro che battezza il discepolo, non viceversa. Dall'anno zero sino a San Bernardo, i templari (poi Cavalieri Ospedalieri di San Giovanni) e la massoneria, la sua figura è sempre al centro degli interessi occulti, gli stessi che ignorano (o peggio) la figura di Gesù. L'eresia templare era fondata su questo non secondario aspetto. La cattedrale neogotica di New York è dedicata a San Giovanni il divino. Ciao

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

AddThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...