24 settembre, 2006

Le tre i

Operibus credite. Date credito ai fatti.

Ignoranza, ipocrisia, inerzia: sono queste le tre mostruose teste di Cerbero che bisognerebbe recidere. L’ignoranza è rigidità mentale, mero nozionismo ed alberga per lo più proprio dove dovrebbe essere bandita, ossia nelle scuole e nelle università. L’ipocrisia è la quintessenza del mondo in cui siamo costretti a vivere ed assume le sembianze proteiformi dei potenti e dei loro servili servitori. L’inerzia è l’acquiescente e rassegnato atteggiamento di chi pretende tutto o quasi senza fare alcunché.

Stando così le cose, non meravigliamoci se il Ragnarok è ormai vicino.

2 commenti:

  1. Aggiungerei solo una piccola considerazione personale: l'ipocrisia è il castello di bugie sopra cui è costruita la società e questa mira all'inerzia, alla rassegnazione dell'uomo utilizzando come strumento l'ignoranza. è così che veniamo incatenati al nostro stato di schiavi

    RispondiElimina
  2. Giusto: le tre i sono interdipendenti. Ciao

    RispondiElimina

ATTENZIONE! I commenti sono sottoposti a moderazione prima della loro eventuale pubblicazione.

AddThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...