02 aprile, 2008

No!

Questo è l'inferno che vi portiamoPubblico un breve testo, su suggerimento di molti amici tra cui Matteo, circa la modalità più efficace per levare la propria protesta contro lo stato-Leviatano.

Essendo ormai prossimo l'appuntamento elettorale del 13 e 14 aprile (salvo rinvii), si pone il problema di come esprimere la propria totale e recisa opposizione nei confronti del sistema. Poiché, a mio parere, votare un qualsiasi partito significa legittimare un "comitato d'affari", si dovrebbe ricorrere ad un'iniziativa per manifestare il proprio dissenso, non coincidente con l'astensione o con l'annullamento della scheda, ma col ricorso, in ottemperanza alla normativa vigente, alla rinuncia al voto. Si procede nella seguente maniera: ci si reca nel proprio seggio elettorale, si esige dal Presidente di verbalizzare che il cittadino-elettore non intende votare, giacché la classe politica non lo rappresenta, in quanto del tutto inetta ad una lotta strenua contro il signoraggio e l'infame operazione scie chimiche.

13 commenti:

  1. Bravissimo Zret...
    Tu sai che io sono stato tra i primi propugnatori di questa tecnica di "sabotaggio legale" come si evince dai contenuti del mio Blog...
    Speriamo di riuscire ad attuarla,questa strategia che lascia ben sperare.
    Certo,bisognerà essere in tanti anche per evitare bastonate o arresti che, come sappiamo, certe canaglie non esiterebbero a mettere in scena...
    Sento sempre di più in Rete rimbalzare questa proposta del NON voto motivato e questo è bene.
    Sarebbe opportuno darci tra noi un segnale di azione in questo senso ,subito prima del 13 aprile (sempre che i furboni mantengano la data prevista)
    Ciao

    RispondiElimina
  2. Ciao amico, sì, sono che sei un fautore di questa iniziativa e ti appoggio in toto. Certo ormai i tempi sono maturi per la messe e non sappiamo se saremo tra i falciatori o i falciati. Comunque proviamo lo stesso.

    Ciao e grazie!

    RispondiElimina
  3. ....intanto pare che la data sia da postecipare di un mese addirittura...a causa della DC!!!mammaaa!
    cmq è l'unica via esatta e sicura,dichiarare e firmare davanti al presidente di seggio l'astensione,l'ho letto,credo in Informazione.it
    ma quanti lo sanno?quanti lo faranno?
    cmq grazie!
    ciao!
    angela

    RispondiElimina
  4. Anch'io ho letto che bisogna firmare l'astensione,quando si va a votare era partito un passa parola in internet a riguardo,se lo trovo lo riposto ed è prevista non ricordo se proprio dalla costituzione o dalla legge elettorale
    Cmq se si annulla non è la stessa cosa.
    Ciao

    RispondiElimina
  5. Zret amico caro e Fratello in questa valle di lacrime,

    il tuo appello non cadrà nel vuoto e molti sono oggi quelli che si 'astengono' dal votare.. schifati dalla politica..!!

    Io è dal 1986 che non voto.. ma precedentemente sono stao molto attivo nella politica ideologicamente e fisicamente.

    Sono passati 22 anni e non mi pento affatto della mia scelta, poichè chi [sostiene] con qualsiasi mezzo l'elezione di un uomo SOPRA un altro uomo non troverà mai quello che cerca.. nè la gioia, nè la pace, nè l'abbondanza, nè la vita.

    L'uomo non ha fatto altro che "DOMINARE l'uomo a suo danno".. questa è la pura Verità.
    Quindi perchè votare..??

    Forse sarà utopistico ma SOLO un intervento 'esterno' all'uomo e [Superiore] potrà mettere fine alle sopraffazioni, ai soprusi e alle ingiustizie che gli stessi fratelli umani si fanno l'un l'altro.

    Il tuo "Ottimo" consiglio si può fare anche per quanto riguarda la Religione umana.. inviare una richiesta alla Curia Vescovile di appartenenza per essere [Cancellati] dall'appartenenza alla Religione Cattolica Romana.. e lo sbattezzo dalla stessa in quanto NON RAPPRESENTA AFFATTO nè la volontà del Padre, nè il Cristo, nè la fede di chi crede nella Parola.

    Sì caro Zret.. i tempi della messe sono maturi e le persone "Sagge" escono da Babilonia la Grande.. l'IMPERO religioso-economico-politico del SIx-Tema.

    Ti abbraccio forte Fratello.

    Sinceramente al tuo fianco.


    #B O J S#


    P.S. - Un caro saluto a Clausneghe e in appoggio Vero a al suo pensiero.

    RispondiElimina
  6. I grilli parlanti hanno messo adirittua il signoraggio tra i loro punti.
    Cmq avete sentito la notizia che isodmona e gomorra sono state ditrutte da un asteroide?
    Ciao a tutti

    RispondiElimina
  7. Non ne ero a conoscenza, infatti mi domandavo in che modo un cittadino potesse manifestare il suo dissenso, oltre ad annullare la scheda...

    RispondiElimina
  8. Molti partitini sono formazioni create solo per ottenere rimborsi e finanziamenti vari. E' necessario non votarli. Ho scritto a decine di segretari di formazioni politiche, ma nessuno si è degnato di rispondere. Non è possibile alcun compromesso col sistema che deve essere rifiutato in toto, come saggiamente suggerisce Bojs.

    Un carissimo saluto a tutti.

    RispondiElimina
  9. si,zret,ma andiamo con cautela,non è che cosi accellereremo le cose a loro favore?

    riformuliamo la cosa in maniera diversa,ci sarà altro modo...!?

    un abbraccio,anto-az

    RispondiElimina
  10. Ritengo un tantino eccessiva la posizione di Bojs circa la richiesta di radiazione dal Cattolicesimo nonchè la petizione al Vescovo per essere 'sbattezzati'.

    Il Battesimo detiene tuttora una dignità sacramentale seppur minima, vale a dire il rito in questione conferisce una influenza spirituale anche se decisamente blanda. Qualora praticato dall'operatore con la retta intenzione il battesimo è un marchio incancellabile.

    A dire il vero esso non si può nemmeno considerare un marchio, termine da usare piuttosto in un contesto sinistro come ad esempio nel caso del 'marchio della Bestia'.
    Un sacramento contribuisce più propriamente a sollevare un velo fra noi e l'Assoluto, a togliere un pò di appannamento alla nostra intuizione del Sacro.

    Tuttavia rimane il fatto che io pure, mano a mano che passa il tempo, mi sento sempre più estraneo al Cattolicesimo. Strano, davvero strano: come se il Cattolicesimo non avesse avuto anche fasi protratte di autentica grandezza. Non dimentichiamo tutta la profusione di Arte sacra che esso ha ispirato nel corso di secoli e millenni.

    E' questa per noi la voragine ed il costeggiare l'abisso della Fine dei Tempi, cammino che ancora non sappiamo dove ci condurrà. Forse in un altro limbo scialbo ed anodino come quello che viviamo tutti i giorni della nostra vita?
    Meglio non farsi troppe illusioni, visto l'andazzo.

    RispondiElimina
  11. @ Paolo,

    Il battesimo in acqua ha un significato simbolico, il rito non ha in sé potere salvifico ma significativo di ravvedimento dei propri peccati, una testimonianza esteriore della conversione interiore, ma esso non è legato minimamente alla persona che lo esegue e non dipende da essa, sia pur essa un cattolico o di altre chiese. Mi spiego meglio, se la persona dalla quale lo abbiamo ricevuto è “fuori” dalla volontà di Dio o vi esce dopo che noi abbiamo ricevuto il battesimo, per chi lo ha ricevuto nulla cambia se dentro sé ha attuato una sincera presa di posizione nei confronti delle sue mancanze ed errori e si è rivolto a Dio. Penso che quello che il fratello Bojs volesse intendere è che molte persone oggi pensano di poter fare comunque tutto ciò che vogliono semplicemente ricevendo/subendo un rito che non è possibile comprendere minimamente dei significati poiché avviene in età nella quale si è incapaci di intendere e volere. È un po' quello che “insegna” la chiesa cattolica, che delega a “se stessa” tutto il messaggio e l'insegnamento divino, senza nutrire profondamente lo spirito di libertà che proviene dal Figlio di Dio. è pur vero comunque che ci crede SINCERAMENTE che Gesù è il Figlio di Dio, è salvo e ha vita eterna anche se appartiene a una chiesa che è fuori dalla volontà di Dio, e una volta ottenuta la salvezza non si perde mai più ( a meno che non si rigetti la fede) Infatti la salvezza NON APPARTIENE alla chiesa e non si riceve frequentando o facendo “i bravi cristiani o le brave persone” ma procede unicamente come DONO che scaturisce da Gesù per essersi preso la condanna per i nostri peccati al posto nostro. È stato fiaccàto Lui (volontariamente) al nostro posto, tutto il resto è vita eterna semplicemente credendo nel Suo nome. Questo è il VERO battesimo per la remissione dei nostri peccati, la porta per un'eterna esistenza, per uscire dal tempo e unirsi per sempre all'infinito dell'universo. Pensate a cosa sia la vita eterna, poter visitare altri pianeti, non esser mai stanchi, esser sempre insieme a chi amiamo, viaggiare alla velocità del pensiero, brillare di luce propria inestinguibile...

    Giovanni il Battista disse: “ Io vi battezzo con acqua per la conversione; ma colui che viene dopo di me è più potente di me e io non son degno neanche di portargli i sandali; egli vi battezzerà in Spirito santo e fuoco. Egli ha in mano il ventilabro, pulirà la sua aia e raccoglierà il suo grano nel granaio, ma brucerà la pula con un fuoco inestinguibile». (Matteo 3:11,12)
    il battesimo nello spirito e nel fuoco, è credere che egli E' il Figlio di Dio e che è risorto dalla morte.

    “Per questa grazia infatti siete salvi mediante la fede; e ciò non viene da voi, ma è dono di Dio; né viene dalle opere, perché nessuno possa vantarsene” (Efesini 2:8,9)

    Gesù con la sua venuta ha abolito anche la legge dei dieci comandamenti alla quale nessun uomo avrebbe potuto esser trovato “giusto” agli occhi di Dio. La nuova legge è l'amore! Ama Dio e Ama il tuo prossimo come te stesso.


    una pagina interessante si trova su:

    http://www.disinformazione.it/
    diecicomandamenti.htm


    buona giornata a tutti

    un abbraccio nella luce, Dio è ancora sul Trono
    Giona

    RispondiElimina
  12. si,c'è propio qualcosa di strano,molto strano...

    RispondiElimina

AddThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...