03 agosto, 2006

I veri giudei

I veri giudei condannano la feroce e sanguinaria offensiva scatenata dallo stato d’Israele contro il Libano, dopo che gli Ezbollah avevano catturato – così si racconta – due soldati dell’esercito nemico. I veri giudei non solo rispettano, senza ipocriti distinguo, il comandamento della Torah “Non uccidere”, ma sono contrari anche allo stato d’Israele, come entità politica. (1) Infatti, memori e custodi della tradizione dei profeti, sono convinti che solo Dio può instaurare il Suo regno, per tramite del Messia, che è colui che porta sul petto il sigillo reale. La creazione tutta umana dello stato d’Israele, avvenuta nel 1948, decisa dalla sinarchia per gettare una testa di ponte nella regione medio-orientale e fomentare l’odio degli Arabi e dei Musulmani, è considerata dai veri giudei una bestemmia, un oltraggio nei confronti dell’Onnipotente la cui imperscrutabile volontà è stata profanata.

Poco inclini ad accettare lo stato d’Israele sono pure i Samaritani, oggi poche migliaia. I Samaritani sono gli eredi delle tribù settentrionali del regno d’Israele, mescolatesi con varie popolazioni, dopo il 722 a.C., quando il regno del nord fu conquistato dagli Assiri. Essi, concentrati nel centro di Nablus, non riconoscono Gerusalemme come città santa, ma Sichem. Infine accettano tra i testi sacri solo i libri del Pentateuco, mentre rigettano tutte le tradizioni ebraiche posteriori, compreso il Talmud. I discendenti delle tribù disperse sono sempre stati disprezzati dalla maggioranza degli Ebrei che solevano affermare: “Meglio i porci dei Samaritani”.

Tra l’altro non si dimentichi che gli Ebrei, affluiti in Palestina dal 1948 ad oggi, da paesi lontani (dalla Russia all’Etiopia) sono per lo più incrociati con genti europee o discendenti dei Turchi, convertitisi in massa all’Ebraismo nel Medioevo. Costoro hanno quindi abbracciato una religione ed una cultura senza comprenderle veramente, mentre i depositari dell’antico sapere mosaico sono oggi un’esigua ed inascoltata minoranza (2).

Come spesso avviene, ci insegna il filosofo danese Soren Kierkegaard, in una comunità è la minoranza ad aver ragione. E’ per questo motivo che la “democrazia” è un sistema aberrante, mostruoso: infatti le decisioni dipendono dalla volontà della maggioranza, formata da una massa facilmente manipolabile con la propaganda, la disinformazione, l’appello a pseudo-valori. Questo - è incontrovertibile – vale anche per la cosiddetta democrazia israeliana.



(1) Sul carattere comunque torbido di asserzioni che fanno appello a testi “ispirati” da Dio, vedi Zret, L’ambiguità del sacro

(2) È perciò del tutto errato accomunare in un’unica esecrazione veri ebrei, Samaritani e la pletorica masnada sionista al soldo della sinarchia. Purtroppo, però, sono pochissime le voci fuori dal coro, che non ripetono i mantra di Blondet, autore anche di un libro, assieme ad un ufologo colluso con i servizi segreti, riguardante temi di frontiera. Blondet sa, ma finge di non sapere, proprio come il suo burattinaio.

9 commenti:

  1. "...Blondet sa e FINGE di non sapere..."

    Parole proprio "sacre", Zret, e ci metterei dentro anche non solo Blondet, ma anche altri siti, come LuogoComune, dove molti argomenti vengono trattai in maniera ambigua.

    Mi ha lasciato un pò perplesso il super articolo delucidativo sul Prescott Bush, "la svastica di famiglia" intitolato!

    Oh, che scandalo! Ma se Mazzucco voleva scandalizzare perchè non dice che Prescott Bush era anche un CAVALIERE DI MALTA cioè un controllato dai GESUITI??!

    Eh?

    Perchè forse dietro il movimento "11 settembre - diteci la verità" sta anche la Compagnia di Gesù, che utilizza il -sacrosanto- indignarsi delle folle per controllare a distanza quello che è anche un LORO pupazzo ( e non solo dei "noecon giudei" come ossesionantemente ripetuto) e sfruttare il momento in cui far esplodere la verità per indebolire gli USA durante un prossimo conflitto?

    (....)

    In verità i "controriformatori" cioè contro-rivoluzionari per eccellenza cioè i Gesuiti, sono sempre stati dietro alle rivoluzioni per evitare le quali sono stati fondati, a partire dalla congiura delle Polveri di Guy Fawkes (in cui - ma guarda te che sorpresa! - ci abbiamo anche antenati dei Bush! ) e che oggi la "Papa Nero Production of Hollywood" ci ha fatto il piacere di vedercela riproposta nel noto film alludente e cioè "V come Vendetta" ( e qualcuno chiama già "V come Vaticano") fatto apposta guarda caso per attirare coloro che già sono già stati cucinati e preparati dal movimento "11 settembre - tell us the truth"....

    Si, te lo dò io la "truth"....

    E non dimentichiamoci, Castro, el leader maximo, gesuita di alto grado.


    L'ha detto anche Pike, noh?

    Iniziare la terza guerra mondiale usaando lo stato di Israele come detonatore e portare allo sfiancamento di tutte le parti in lotta, lo scoppio dello scandalo "11 settembre" è proprio quello che ci vorrebbe per deflagrare all'interno degli USA resi strapotenti all'esterno ed equilibrare le forze con un crollo di tutti contendenti ed instaurare finalmente il NWO:

    1) The Pope in the NEw Salomon Temple in Gerusalemme (gli ebrei saranno stati spazzati nelfrattempo dall'odio antisemita che stanno accumulando su se stessi spinti da psicopatici che li comandano nell'ombra, senza rendersi conto - vedi l'attività proIlluminati di Blondet e altri siti in tale direzione)

    2) The Queen in the City of London

    3) The poor Kofi (o successore) ad amministrare il tutto a N.Y.)

    ------------------------------

    Su tutto la Piramide Aliena che scorazza felice tra un'Abduction e l'altra.

    Ciao zret!

    RispondiElimina
  2. Ciao Avles, il "gioco" è proprio questo. Esistono gli amici ed i falsi amici: Blondet etc. è nel novero dei falsi amici. E' evidente che il piano prevede la distruzione della Virginia company, soprattutto l'assoggettamento della sua popolazione, non a caso tra le più bersagliate dalle scie chimiche nel mondo. Non aggiungo nient'altro: il quadro che hai delineato è completo. Il problema: quanti lo vedono?

    Ciao!

    RispondiElimina
  3. Come spesso avviene, ci insegna il filosofo danese Soren Kierkegaard, in una comunità è la minoranza ad aver ragione. E’ per questo motivo che la “democrazia” è un sistema aberrante, mostruoso: infatti le decisioni dipendono dalla volontà della maggioranza, formata da una massa facilmente manipolabile con la propaganda, la disinformazione, l’appello a pseudo-valori.

    Parole sacrosante. A parte il ruolo centrale della propaganda nelle nostre società, penso ci siano due problemi fondamentali legati al concetto di "democrazia":

    1. La "democrazia rappresentativa", che è una falsità assoluta. Quasi tutti gli stati che adottano questo modello prima o poi si trovano ad avere due schieramenti che la pensano nello stesso modo su tutti i temi più importanti.

    2. La dittatura della maggioranza. Anche ammesso di adottare un sistema diretto e non rappresentativo, resta il fatto: cosa c'è di necessariamente giusto in quel che pensa la maggioranza?

    Bisognerebbe riflettere su questi temi, come hanno fatto i pensatori che hanno ideato il metodo del consenso (http://www1.autistici.org/azione/consenso/), ma al massimo si discute su chi sia meglio tra Mister B e Mister P.

    -- (Utopic) Marzian

    P.S.

    Condivido l'analisi su Blondet: è un "falso amico" e neppure uno di quelli difficili da individuare.

    RispondiElimina
  4. Ciao Marzian, la democrazia non è certo la possibilità di scegliere tra Mister B. e Mister P. che obbediscono agli stessi poteri forti: gli Italiani se ne stanno accorgendo in questi giorni: vedi le iniziative del governo del Dottor Balanzone in politica interna ed estera. Esiste un sistema veramente democratico? E' mai esistito? Ha senso che a decidere sia la magioranza? ma decide?
    Ciao!

    RispondiElimina
  5. La Democrazia di oggi esiste in contrapposizione alla Dittature di ieri. E queste sono state fondate pensando al futuro, cioè oggi. Quindi le dittature di allora è proprio oggi che sono operative. La loro breve (più o meno, dipende da quale dittatura ci si riferisce) esistenza è stato solo il momento del loro lancio dalla piattaforma della storia. Ora sono operative, sono in vera e propria "missione", sono in "volo", cioè nell'animo umano, dove forniscono il controaltare alle "Moderne Democrazie" che senza l'esistenza del Ricordo delle Dittature (e anche la presenza di quelle rimaste) non avrebbero senso di esistere.

    Avles.

    RispondiElimina
  6. "...Bisognerebbe riflettere su questi temi, come hanno fatto i pensatori che hanno ideato il metodo del consenso..."

    Marzian, io proporrei (condizionale) un buon flebo di valori classici dell'anarchismo, quelli proprio da sede anarchica alla "Pinelli" anni '70, ovviamente anarchismo depurato dalla contestazione al potere fine a se stessa ed isterica (e quindi manipolabile, basti vedere gli eventi della cronaca nera politica), ma basata solidamente sulle basi di una reale riflessione sulle finalità del potere quali studiosi come Icke e Malanga hanno portato avanti.

    La questione della libertà deve essere centrale! Senza di questa si finisce solo nel burrone!

    Avles.

    RispondiElimina
  7. Sulla "democrazia", si veda quello che diceva Bukowski. Ciao

    RispondiElimina
  8. Quando si parla di Israele si trova terreno fertile... na siamo proprio sicuri di preferire il cus cus alla coca-cola?

    wyxyx

    RispondiElimina
  9. Sempre contro la sinarchia ovunque si annidi e comunque si manifesti (?).
    Ciao!!!

    RispondiElimina

ATTENZIONE! L'area commenti è bloccata per i non appartenenti al gruppo Tanker Enemy sino a data da definirsi. Coloro che (abitualmente) commentano su questo blog, potranno farlo se membri del medesimo. E' sufficiente che i nostri lettori inviino la loro mail (verificabile) a tanker.enemy [at] gmail.com. Riceveranno un invito, al quale dovranno rispondere. Una volta membri del blog, potranno inviare commenti liberamente e senza moderazione. In questo modo i negazionisti stalkers non potranno più dar sfogo alle loro frustrazioni da psicopatici.

NOTA BENE: Sebbene la piattaforma permetta di pubblicare nuovi post, è chiaro che questa scorciatoia antistalkers autorizza solo alla pubblicazione di commenti e non alla redazione di nuovi di articoli.

Grazie!

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

AddThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...